Mar 18 Giu 2024

HomeToscanaPoliticaPrimarie: si profila un asse Saccardi/Del Re

Primarie: si profila un asse Saccardi/Del Re

Dalle colonne della Nazione la vicepresidente della Regione Toscana lancia l’idea di primarie ‘alternative’ e dice; ce perdo do una mano a lei. Del Re risponde: ‘la proposta di Saccardi ricrea uno spazio di partecipazione nel centrosinistra’

Ricordate la foto che le ritraeva insieme di spalle con la maglia della Fiorentina? Beh, forse dietro quella foto c’era una strategia di medio lungo termine. almeno così sembra a leggere oggi le dichiarazioni di Cecilia del Re dopo che dalle colonne della Nazione (e, noi maligni, immaginiamo non senza averne prima parlato…) Saccardi lancia una assist alla voglia di primarie dell’ex assessora: ” a me piacerebbe che fosse raccolto il suo appello a fare comunque le primarie” afferma Saccardi. Che aggiunge “prendiamo il regolamento del 2009 e portiamo la gente a votare. Cecilia è un’amica e la sua vicenda rappresenta più di mille parole quello che è accaduto a Firenze. A lei dico: facciamole noi le primarie, creiamo noi un’alternativa riformista. Recuperiamo valori e programmi che portarono al cambiamento di Firenze”.

Alla domanda se Del Re accetterebbe,  Saccardi chiosa “lo spero. Io sono pronta a correre. Ma se facciamo le primarie e perdo do una mano a lei. Questo Pd ha perso la sua anima. Facciamo noi quello che il Pd ha sempre fatto e che questa classe dirigente fiorentina così pavida ha paura di fare”.

“Ringrazio Stefania Saccardi non solo per le sue parole nei miei confronti, ma anche perché ha ascoltato il desiderio di partecipazione che c’è in città, in vista delle elezioni di giugno 2024. Un desiderio che le primarie hanno sempre raccolto e catalizzato e che il Partito democratico locale ha preferito non ascoltare” risponde oggi con un comunicato Ceilia Del Re. Che ancora si definisce “esponente del Partito democratico di Firenze”.

“Il PD ha forzato la mano su tempi e modalità della discussione interna per arrivare ad una candidatura forzatamente unitaria, che presupponeva un programma e una coalizione chiari. E invece non c’è ancora chiarezza su nessuno dei 2 punti.I socialisti hanno poi detto di non aver ancora sottoscritto nulla. Volt nel suo comunicato si è dichiarata in realtà a favore delle primarie, mentre Sinistra Italiana e Azione hanno posizioni contrapposte su temi cruciali come la multiutility e l’aeroporto. Questioni su cui il PD non ha ancora una posizione definita. Mi pare, insomma, ci sia grande confusione nel centro sinistra e questo è rischioso. Nel recente passato, anche in Toscana, dove non c’è stata chiarezza sui temi ed è mancato l’ascolto, il centrodestra ha vinto” aggiunge ancora Del Re, riprendendo critiche espresse da Saccardi nell’intervista.

Poi Del re conclude “la proposta di Saccardi ricrea uno spazio di partecipazione nel centrosinistra. La ringrazio per il coraggio e la voglia di confrontarsi con i cittadini e con me su temi della città che ci vedono anche su posizioni non allineate tra noi. Mi sarebbe piaciuto vedere questa disponibilità anche da chi poi è stata investita dal PD, ma ne ricordiamo il silenzio assordante in attesa che l’accordo tra i dirigenti del PD portasse i suoi frutti. Ciò detto, valuteremo in questi giorni i prossimi passi”.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)