Nuovi fondi per le Pmi, altri 50 mln

Italia Confidi e Confesercenti Toscana hanno stanziato un plafond di 50 milioni di euro per facilitare l’accesso al credito delle Pmi toscane. L’iniziativa rientra nell’ambito del Patto per lo sviluppo della Toscana illustrato oggi nella conferenza stampa ma sottoscritto a luglio scorso. La somma va ad aggiungersi ai 60 mln, inserite dalla Regione nel patto attraverso ‘Garanzia Toscana’ per il credito alle Pmi.

Nella conferenza a Palazzo Strozzi Sacrati, il presidente della Regione Enrico Rossi e il presidente di Italia Confidi e Confercenti Toscana Nico Gronchi spiegano  che i 50 milioni costituiscono una linea di garanzia dedicata alle Pmi toscane che potranno coprire il proprio finanziamento fino all’80%. Le imprese inoltre potranno avere a disposizione un finanziamento sia con un costo della garanzia molto basso ma anche con costi operativi quasi azzerati.
Le linee di intervento riguardano anche un fondo di 30 mln come riassicurazione delle garanzie rilasciate dai Confidi mediante la costituzione di una speciale sezione del fondo centrale di garanzia, estendendo dunque la copertura del fondo dall’attuale 60% all’80% (per liquidità) e al 90% per investimenti. E’ inoltre previsto anche un fondo di 20 mln per le garanzie da destinare a quelle imprese che, pur non avendo i requisiti per l’accesso alla sezione del Fondo centrale di garanzia, hanno quelli di solidità aziendale sufficienti per poter accedere a garanzie affidabili. Un ulteriore fondo di 10 mln viene destinato come contributo alle imprese per l’abbattimento dei costi delle operazioni di garanzia. Fino ad ora la Regione Toscana ha messo a disposizione 40 mln per queste linee di intervento prevedendo però nelle prossime settimane di completare lo stanziamento.
Intervista di Domenico Guarini a Nico Gronchi
avatar