Nogarin: non fermare progetti su periferie

nogarin

Il sindaco spiega che a Livorno  dovevano arrivare “diciotto milioni di euro. Soldi pubblici che fanno parte di un pacchetto al quale si aggiungono più cofinanziamenti per un totale di 40 milioni”

“È arrivato un emendamento della Lega, votato all’unanimità dal Senato, che ha cercato di porre rimedio a un madornale errore del passato governo guidato dal Partito democratico. Si è cercato di metterci una toppa, ma il correttivo è stato anche peggiore. Anche se le periferie sono e restano uno degli obiettivi prioritari di questo esecutivo”. Lo dice, il sindaco di Livorno, Giuseppe Nogarin, dopo il blocco dei fondi alle periferie. Nogarin fa sapere di non aver firmato il documento che contesta l’emendamento, “ma lo comprendo”, dice. ora, invita, “questa partita deve essere risolta al più presto”.

A Livorno Nogarin spiega che dovevano arrivare “diciotto milioni di euro. Soldi pubblici che fanno parte di un pacchetto al quale si aggiungono più cofinanziamenti per un totale di 40 milioni”. “I progetti messi in piedi – ribadisce intervistato anche dal Messaggero – non devono essere fermati. Si è creata una situazione difficile dalla quale bisogna uscire”.

Commenta la notizia

avatar