Montelupo: imprenditore smaltiva segatura in alveo, denunciato

I militari della stazione Carabinieri forestale di San Casciano in Val di Pesa, in occasione di un intervento di emergenza ambientale in riscontro ad una chiamata al numero verde 1515, si sono recati in località Turbone nel comune di Montelupo Fiorentino ed hanno accertato il reato: un furgone stava scaricando  sul greto del torrente Turbone della segatura, derivante dal taglio di legna da ardere.

Alla guida dell’ autocarro, il titolare di una attività locale di segheria, di taglio bosco e commercio di legna da ardere. Il cassone dell’autocarro era ribaltato, prossimo al greto del Turbone, pronto a far cadere in acqua quasi 4 metri cubi di segatura ma fortunatamente il tempestivo richiamo da parte dei militari ha impedito il peggio. i Carabinieri hanno provveduto al sequestro dell’autocarro e del materiale, facendolo depositare in luogo idoneo per avviarlo poi a lecito smaltimento.

Per l’attività illecita di smaltimento di rifiuti speciali non pericolosi la Stazione CC forestale competente di Empoli ha denunciato l’imprenditore all’A.G.

L’imprenditore colto sul fatto aveva ritenuto normale far scomparire il materiale nelle acque superficiali, tanto da far pensare che non fosse la prima volta.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments