Sab 2 Mar 2024

HomeToscanaCronacaMondo convenienza: sgombero evitato in extremis, mercoledì assemblea per 100 giorni di...

Mondo convenienza: sgombero evitato in extremis, mercoledì assemblea per 100 giorni di presidio

Mondo Convenienza: “Siamo riusciti a mediare, evitando lo sgombero totale del presidio. Adesso i lavoratori non saranno più di fronte ai cancelli, ma dall’altro lato della strada, in forma di manifestazione autorizzata”.

Lo rende noto il sindaco di Campi Bisenzio (Firenze), Andrea Tagliaferri, intervenuto questa mattina al magazzino di Mondo Convenienza di via Gattinella insieme alla vicesindaca Federica Petti e all’assessore al sociale Lorenzo Ballerini. Con loro anche Valerio Fabiani, consigliere per il lavoro del presidente della Regione Eugenio Giani.

La presenza dei rappresentanti istituzionali, fa sapere ancora Tagliaferri, si è protratta fino alle 15.”Ha prevalso il confronto e il peggio è stato scongiurato, perché non ci sono stati né sgomberi né atti di violenza”. Queste le parole di  Fabiani. “Adesso guardiamo con attenzione alla prossima tappa, la riunione del tavolo nazionale di confronto in programma il 15 settembre, dove Mondo convenienza e sindacati confederali saranno chiamati a concretizzare gli impegni assunti alla prima riunione”.afferma Fabiani che domattina sarà ai nostri microfoni.Mondo Convenienza

Lo sgombero è stato evitato in extremis dopo l’arrivo di molti cittadini, tra cui decine di lavoratori di altre aziende del territorio che hanno deciso di scioperare in solidarietà, e l’intervento della Regione  e del Comune.

Dall’8 al 15 settembre invece ci sarà la mobilitazione nazionale Mondo Convergenza ai negozi a cui parteciperanno più di 15 città italiane.

“L’azienda sperava che lo sciopero non avrebbe superato il caldo di agosto. Non è andata così e mercoledì  arriverà al 100esimo giorno con  un’assemblea pubblica e una cena.

ll 15 settembre la Cgil siederà con l’azienda committente a un tavolo nazionale a Roma. Il merito di questo tavolo è tutto da verificare: che siano fatti e non vuote promesse, che si elimini dagli appalti Mondo Convenienza il contratto Multiservizi con le sue paghe misere e si applichi il contratto della Logistica come recitano le magliette stampate che i lavoratori indossano, che venga effettivamente cancellato il famigerato Regolamento Aziendale che va in deroga a tutte le normative sul lavoro e impedisce ai lavoratori di andare in malattia o in infortunio pena il taglio di un terzo dello stipendio, che l’orario di lavoro venga finalmente misurato e giustamente retribuito.
Su tutto questo continueremo a vigilare con lo sciopero e il presidio davanti ai cancelli di via Gattinella”, si legge in una nota del Sì Cobas.

Rock Contest 2023 | La Finale

"Prenditi cura di me"

UNA VITA TRA DUE RIVOLUZIONI.