Sab 24 Feb 2024

HomeToscanaPoliticaEuropee: Renzi annuncia candidatura con "Il Centro"

Europee: Renzi annuncia candidatura con “Il Centro”

EUROPEE:  “Noi ci candideremo alle elezioni europee con il brand ‘Il Centro’. Il mio sarà un appello a tutto il gruppo dirigente di Italia Viva a mettersi in gioco. Mi metterò in gioco anche io candidandomi al parlamento europeo”.

Così il leader di Italia Viva Matteo Renzi nel corso di una conferenza stampa a Milano annunciando la sua candidatura alle elezioni europee del 2024 nel collegio del nord-ovest.

“Lo faccio non perché alla ricerca di una ulteriore riga del mio curriculum, ma per affermare che bisogna dare una sveglia all’Europa altrimenti si va tutti a casa. L’Europa rischia di saltare – ha spiegato Renzi -. Penso sia fondamentale che nei prossimi 9 mesi si vada a chiedere il voto di chi non vuole lasciare l’Europa nelle mani dei sovranisti alla Le Pen e dei populisti di sinistra”.

Rispondendo alle domande dei cronisti, Renzi ha detto di “scommettere su una maggioranza tra il Ppe e i socialisti senza Alternative für Deutschland, Vox o gli estremisti di sinistra”. L’obiettivo, dunque, “è avere la stessa maggioranza che c’è stata adesso portando il nostro contributo con la nostra famiglia”.

“Non so come possa votare i sovranisti un lombardo che ha votato Forza Italia in passato e che crede in una visone europea – ha aggiunto Renzi – uno di Forza Italia secondo me lo farà un pensierino a votare ‘Il Centro’. Uno del Pd a maggior ragione”. Renzi è convinto che ‘Il Centro’ “sarà decisivo per dare le carte. Non importa prendere il 41% per essere decisivi a questo giro. Basta molto meno e possiamo farlo” ha proseguito l’ex premier sottolineando che “comunque Italia Viva non lascia ma raddoppia. E il congresso si farà”. Il leader di Iv ha replicato anche a chi chiedeva se sarà della partita Letizia Moratti, già sostenuta da Iv e Azione alle scorse regionali in Lombardia: “Questo lo dovete chiedere a Letizia Moratti. Noi siamo qui a presentare la proposta di Iv” ha commentato Renzi. In merito invece a possibili interlocuzioni con esponenti Pd come il sindaco di Bergamo Giorgio Gori o il milanese Pierfrancesco Maran, Renzi ha concluso: “Sono legato a un rapporto di stima e affetto nei confronti di coloro nel Pd hanno condiviso tante cose insieme a noi e tra questi ci sono scuramente Gori e Maran. Penso tuttavia che ci debba essere rispetto per sé stessi. Questa cosa di rimettere in discussione il Jobs Act è il simbolo – ha chiosato – se ti candidi con questo Pd qui… io ho per me sé stesso una dignità che mi impedirebbe di candidarmi con chi distrugge il lavoro che abbiamo fatto insieme”. Dopodiché “se Maran e Gori se la sentono in bocca al lupo… sarà bello fare un dibattito e sarà campagna elettorale fantastica”.

Rock Contest 2023 | La Finale

"Prenditi cura di me"

UNA VITA TRA DUE RIVOLUZIONI.