Nyman’s Earthquakes per Firenze Suona Contemporanea2019

Firenze Suona Contemporanea2019 è arrivata all’11esima edizione. E quest’anno il festival ideato dal musicista e visual artist Andrea Cavallari apre con “Nyman’s Earthquakes”, un lavoro di Michael Nyman dedicato ai terremoti che debutta a Firenze in prima mondiale.

Aperto dal 7 al 27 settembre, Firenze Suona Contemporanea2019 offre molte occasioni di respirare aria internazionale.  Sia producendo lavori che portando artisti importanti in vari luoghi della città. Che quest’anno sono la Manifattura Tabacchi, il Museo Novecento, il Museo Marino Marini e il Tepidarium Roster.

Il primo degli artisti del festival è appunto il celebre compositore, musicologo e librettista – e sempre di più anche artista visivo – Michael Nyman. Nyman torna a Firenze , dopo il Warwork visto in Sala d’Arme nel 2016, con “Nyman’s Earthquakes”. Si tratta di un lavoro nuovissimo che sarà visto per la primissima volta alla Manifattura Tabacchi.

Nyman’s Earthquakes è “un viaggio interattivo ed emotivo del compositore attraverso le esperienze drammatiche dei terremoti”, ha detto Andrea Cavallari presentando il nutrito calendario del festival.

 

Si tratta di una istallazione composta da cinque mega schermi allestiti in un grande spazio  all’interno della Manifattura Tabacchi. Mentre sullo schermo centrale scorre un documentario di 55 minuti, su quelli laterali passano immagini random, frammenti dalle selezioni del materiale editato. E il lavoro, ha spiegato Cavallari, è ideato come una partitura, cioè ha una geometria musicale. Naturalmente le immagini sono accompagnate dalla musica di Michael Nyman.

 

“Nyman’s Earthquake” è una coproduzione con Manifattura Tabacchi per il Festival “God is Green”. Tecnico del suono Michele Greco. L’istallazione è visitabile dall’8 al 14 settembre, dalle ore 18 alle ore 24.

E in più, udite udite! Domenica ci sarà un special happening: dalle 10 di mattina Michael Nyman sarà alla Manifattura Tabacchi a creare dal vivo una versione del lavoro per il cinema, cioè a uno schermo, versione che sarà poi presentata al Milano Film Festival per il decimo anniversario del terremoto dell’Aquila. Un’occasione fantastica per vedere dal vivo come lavora il grande Michael Nyman. E siamo tutti invitati.

Dulcis in fundo: sabato 8 settembre alle 18.30 alla Manifattura Tabacchi inaugura anche una scultura dell’artista americana Nancy Burson, dal titolo “DNA Has No Color”; e una istallazione acustica visiva di Andrea Cavallari dal bellissimo titolo “Culture should be our DNA”.

Firenze Suona Contemporanea2019 offre tanti altri incontri: consultate il programma. Info qui.

Margherita Abbozzo

 

 

 

 

 

avatar