Manifattura Tabacchi presenta il nuovo allestimento del Cortile della Ciminiera

Manifattura Tabacchi

?Firenze, Manifattura Tabacchi presenta il nuovo allestimento del Cortile della Ciminiera che diventa un giardino temporaneo aperto al pubblico e ospita un programma estivo di attività ispirate a una rinnovata relazione tra gli spazi di Manifattura Tabacchi e la natura.

Il progetto propone una riflessione sull’ascolto dell’identità del luogo, il ruolo del verde come superamento della contrapposizione natura-città, uno spazio aperto di uso collettivo concepito come luogo di incontro, di sosta e di ispirazione tra arte, musica live e cinema d’essai. In piena sicurezza e rigorosamente in open air.

Il Giardino della Ciminiera è un nuovo spazio verde ideato dall’architetto paesaggista Antonio Perazzi, con un progetto che trasforma il cortile in un giardino temporaneo in cui il pubblico è libero di interagire con alberi, piante, fiori e specchi d’acqua.

La sistemazione del giardino trova ispirazione nella storia della fabbrica che negli anni in cui è rimasta vuota è stata progressivamente conquistata da specie vegetali, autoctone e non, sbucate spontaneamente dal cemento: piante pioniere che si sono adattate a sopravvivere negli spazi abbandonati dall’uomo e hanno ripopolato e abitato Manifattura fino ad oggi, diventando protagoniste in un nuovo spazio iconico che anticipa i principi che guidano la rigenerazione dell’ex fabbrica di sigari.

Nel progetto ritroviamo i 38 alberi già allestiti all’ingresso di via delle Cascine (in occasione del festival God is Green – settembre 2019) che vanno ad affiancare quelli cresciuti spontaneamente nel cortile, insieme a 700 nuovi elementi tra piante, fiori e piante acquatiche: alberi, cespugli, rampicanti e tappezzanti capaci di adeguarsi ad ogni superficie drenante, di crescere e prosperare con una minima manutenzione e di rigenerare il suolo, sono gli interpreti dell’alleanza tra uomo e mondo vegetale nella nuova Manifattura Tabacchi. Natura e qualità dell’ambiente saranno al centro di un nuovo progetto disegnato a quattro mani con la città e con le persone che visiteranno il giardino e decideranno di “mettervi radici”, contribuendo a farne un’accogliente piazza verde sempre aperta, un luogo dove incontrarsi, sostare e ispirarsi, un perfetto esercizio di convivenza tra uomo e natura su cui si innesta la sperimentazione di artisti e creativi attivi in Manifattura: tutti sullo stesso livello, in un nuovo paesaggio futuro.

Il 24 giugno NAM inaugura, l’opera Arno – Imaginary Topography, realizzata dall’artista Andreco nel Giardino della Ciminiera: l’installazione site-specific, che si estende su 350 metri quadrati di superficie, rappresenta una topografia immaginaria dell’ambiente che circonda Manifattura Tabacchi, un omaggio che Andreco vuole rendere al territorio e alla natura toscana.

Gimmy Tranquillo ha intervistato l’artista Andreco e l’architetto Michelangelo Giombini, responsabile sviluppo del prodotto per Manifattura Tabacchi:

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments