🎧 Lorenzo Orsetti: due anni fa il rientro della salma a Firenze

Lorenzo Orsetti
🎧 Lorenzo Orsetti: due anni fa il rientro della salma a Firenze
/

Sono trascorsi due anni dal rientro della salma di Lorenzo Orsetti a Firenze, ucciso in Siria il 18 marzo 2019 mentre combatteva l’Isis a fianco dell’esercito curdo.

Lorenzo Orsetti era nato a Bagno a Ripoli (FI) il 13 febbraio del 1986. Suo padre Alessandro lo ricorda ai nostri microfoni come “un ragazzo normale”, insofferente alle ingiustizie ed alle storture del nostro modello di sviluppo.

Nel 2017 decise di unirsi all’Unità di protezione popolare (YPG), per combattere tra le fila di quell’esercito curdo più socialista, egualitario e secolare proprio contro quell’Isis che era diventato – anche nell’immaginario collettivo – il nemico dell’Occidente numero uno.

Il 18 marzo del 2019 la morte in battaglia a Al-Baghuz Fawqani, nel pressi del confine con l’Iraq. Ucciso da quell’Isis che combatteva e che veniva fortemente sostenuto dalla Turchia che nel frattempo era intenta a bombardare l’esercito curdo. Esercito non riconosciuto da nessuno e che ha fatto il lavoro sporco per l’Occidente dormiente.

Lorenzo lo sapeva bene, non era partito per difendere un modello di sviluppo in cui non credeva, ma per stare dentro quel grande “esperimento” che è il Kurdistan oggi. L’intuizione geniale di smettere di inseguire l’idea di avere come kurdi uno stato nazionale, e di puntare tutto su uguaglianza, solidarietà, inclusione a prescindere dalle etnie. La cartina di tornasole di una buona rivoluzione è vedere come viene affronta la questione femminile. E nel Kurdistan turco e nel Rojava siriano, la cosa funzionava.

Lorenzo inseguiva le idee, ma soprattutto stata con le persone, persone dimenticate, usate come carne da macello per difendere noi. Anche con un AK47 in mano, anche pagando con la propria giovane vita. In Italia sarebbe stato un perseguitato dalla legge, sottoposto a misure restrittive, processato. Lorenzo due anni fa è stato sepolto a San Miniato al Monte, a cimitero delle Porte Sante, accanto ad altri partigiani, morti per la libertà.

Due le iniziative per ricordare Orso. La prima lunedì 28 giugno 2021, alle ore 18:30 in piazza Giorgini a Firenze. Di fronte alla targa che gli amici di Lorenzo hanno posto per fare memoria, saranno letti dei brani del suo libro. Infine il 12 luglio alla Manifattura Tabacchi nell’ambito di una serata per Lorenzo Orsetti che comincia alle 19, alle 21.30 ci sarà la proiezione prima del documentario “Tekoşer, il partigiano Orso”.

In Podcast puoi ascoltare lo speciale dedicato a Lorenzo Orsetti, realizzato da Raffaele Palumbo con il giornalista Stefano Fabbri e il padre di Lorenzo, Alessandro Orsetti.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments