Le dimissioni dell’Assessore del Comune di Firenze, Federico Gianassi

Dimissioni

Firenze, dopo aver ufficialmente presentato le sue dimissioni al sindaco di Dario Nardella, l’ex assessore Federico Gianassi, eletto alla Camera dei Deputati nel collegio uninominale Toscana – 07 (Firenze) per la coalizione di centro-sinistra (in quota PD), con un post sulla sua pagina Facebook, ringrazia cittadinanza ed istituzioni per l’opportunità avuta di servire nell’amministrazione della Città di Firenze.

“Mi ero preso l’impegno di continuare per alcune settimane dopo la proclamazione della mia elezione (senza percepire indennità ovviamente) per chiudere alcune sfide che erano ancora aperte – scrive Gianassi nel suo post in cui comunica di aver presentato le sue dimissioni al Sindaco Nardella –  Ed ora, approvata la costituzione della #multiutility, chiuso il bilancio per l’anno in corso e definito il piano del commercio dei mercati rionali, ho reputato doveroso dimettermi anche in ragione dei crescenti impegni nazionali”.

“Ringrazio Dario, sindaco e amico, per l’opportunità che mi ha concesso in questi oltre 8 anni di servire la città in ruoli importanti e delicati ma ancora di più per il sostegno, il rispetto e la fiducia che mi ha sempre riservato. Sono, da fiorentino, davvero orgoglioso che sia Sindaco della nostra amata città”.

“Ringrazio i colleghi della giunta, tutti. Quelli che hanno poi seguito altre strade e quelli di oggi, alcuni con me sin dal primo giorno di questa avventura iniziata nel giugno del 2014”.

“Ringrazio i consiglieri comunali, quelli di maggioranza che mi hanno supportato nelle sfide più difficili e che mi hanno sempre dimostrato stima e fiducia. Ringrazio anche i consiglieri di opposizione, alcuni oggi altrove con ruoli importanti, che con le loro critiche mi hanno aiutato a fare di più e meglio”.

“Ringrazio i Presidenti di quartiere, ruolo che ormai molti anni fa ho ricoperto anche io, e i loro consiglieri, veri protagonisti di una bella Politica di prossimità e territorio”.

“Grazie alla comunità dei democratici fiorentini che mi ha accolto da ragazzo e poi sempre appoggiato e sostenuto”.

“Un grande grazie ai fiorentini che non hanno mai mancato di dire quello che era giusto e quello che era sbagliato. Ma che mi hanno sempre protetto come si fa con un ragazzo della propria comunità che è chiamato ad assumere responsabilità difficili”.

“A Giovanni Bettarini che mi succede faccio i migliori auguri di buon lavoro. È un amico, una persona per bene e molto preparata. Farà bene”.

“Si chiude oggi una parte importante della mia vita. E tanti ricordi e momenti vissuti si affacciano alla mente. In otto anni in una città succede di tutto; io ho cercato di essere all’altezza di queste sfide, disponibile con tutti e deciso a portare avanti quello che ritenevo giusto. Non mi sono mai tirato indietro e sono contento di quanto siamo riusciti a fare”.

“Ora inizia una nuova sfida a cui dedicherò tutto me stesso. Sempre per il bene di Firenze”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments