Sab 4 Feb 2023
HomeToscanaCronacaLavoratore morto schiacciato in cava a Carrara

Lavoratore morto schiacciato in cava a Carrara

Infortunio mortale sul lavoro stamani in una cava di marmo a Carrara (Massa Carrara). L’ uomo è rimasto schiacciato sotto una pala meccanica. Sul posto intervenuti 118, vigili del fuoco e personale della medicina del lavoro della Asl.

Si chiamava Lorenzo Pampana, 58 anni, originario di Viterbo, l’uomo morto stamani in una cava di Carrara (Massa Carrara). I tecnici dell’Asl, assieme agli agenti del commissariato, stanno effettuando sul posto tutti gli accertamenti necessari per ricostruire la dinamica dell’incidente. Gli investigatori, che non escludono che ad uccidere l’uomo sia stata una pala meccanica in manovra, stanno sentendo anche alcuni testimoni per chiarire quanto successo. Sul posto anche i vigili del fuoco.
L’incidente si è verificato nella cava Fiordichiara, nel bacino marmifero di Fantiscritti

Solo due giorni fa un cavatore era rimasto ferito  in una cava di marmo del bacino di Gioia a Carrara (Massa Carrara), dopo essere caduto da un escavatore mentre era intento nelle operazioni di spostamento di un blocco di marmo. Il ferito è stato trasportato all’ospedale delle Apuane a Marina di Massa. Da quanto emerso non sarebbe in pericolo di vita.

La giunta comunale ha decretato i lutto cittadino . “Tutti i cittadini, gli enti, le Istituzioni scolastiche, le attività commerciali e produttive, le organizzazioni sociali, culturali e sportive sono invitati a esprimere la propria adesione al lutto nelle forme ritenute più opportune” he scritto in un comunicato.
   La decisione è stata presa dal sindaco Francesco De Pasquale e dall’amministrazione che, “esprimono a nome della città tutta il proprio profondo cordoglio per la tragedia avvenuta questa mattina” e, proprio per questo, “interpretando il sentimento di vicinanza e partecipazione di tutta la popolazione carrarese al dolore della famiglia e di tutti i lavoratori del settore estrattivo del marmo”, hanno proclamato il lutto cittadino.
“Probabilmente si è trattato di una tragica fatalità. Il mio pensiero va alla famiglia del cavatore e anche alla persona che stava manovrando la pala meccanica”, dice l’assessore alle politiche del marmo, Alessandro Trivelli, che si è recato immediatamente sul luogo della tragedia.
“L’impegno c’è e continua ad esserci ma non è mai abbastanza” ha aggiunto De Pasquale, che oggi era a Firenze per presentare il museo Carrara e Michelangelo.

1 commento

guest
1 Comment
vecchi
nuovi i più votati
Inline Feedbacks
View all comments
Corrado
Corrado
4 anni fa

È vergognoso parlare di tragica fatalità.

Rock Contest 2022 | La Finale

DISCORSI E CRIMINI DI ODIO: A CHE PUNTO SIAMO IN ITALIA?

UNA VITA TRA DUE RIVOLUZIONI.