Gio 25 Lug 2024

HomeMusicaConcerti🎧LARS ROCK FEST torna a Chiusi dal 5 al 7 luglio

🎧LARS ROCK FEST torna a Chiusi dal 5 al 7 luglio

Logo Controradio
www.controradio.it
🎧LARS ROCK FEST torna a Chiusi dal 5 al 7 luglio
Loading
/

Torna il LARS ROCK FEST, alla sua 11° edizione. Il festival dell’associazione culturale GEC – Gruppo Effetti Collaterali, si terrà dal 5 al 7 luglio nel parco dei Giardini Pubblici di Chiusi (SI).Tre giorni di concerti (Crocodiles e Fantastic Negrito, tra i nomi) e iniziative culturali trasversali come lo spazio dedicato all’editoria indipendente Open Book, il tutto ancora una volta a ingresso libero. Controradio trasmetterà in diretta dal festival venerdì 5 e sabato 6 luglio, raccontandone la musica, personaggi e contenuti. 

Audio: il direttore artistico Marek Lukasik

Preceduto dall’anteprima/warm up con l’intensa performance degli Arab Strap presso la Rocca Medievale di Castiglione del Lago (PG) giovedì 20 giugno, Il festival si aprirà venerdì 5 luglio con il duo fiorentino The Stand, fra breakcore e punk hardcore, progetto che conferma e consolida la partnership con il Rock Contest di Controradio. Seguiranno i due headliner della serata: dalla California il duo Crocodiles, con i suoi inni punk-pop e un sound che alterna garage-rock mutante, fuzz-pop contagioso, brani ballabili, ma anche death-rock hardcore, e dall’Inghilterra il noise brutale e travolgente dei Benefits.

Sabato 6 luglio si ripartirà dalla matinée nella città vecchia di Chiusi di Any Other, il progetto principale di Adele Altro, polistrumentista e produttrice con base a Milano; questo è il capitolo conclusivo di Suoni dal Labirinto, il ciclo itinerante di eventi promosso da Lars Rock Fest, GEC – Gruppo Effetti Collaterali e l’Unione dei Comuni della Valdichiana Senese, che attraverso i video realizzati con gli artisti internazionali coinvolti, adesso disponibili su YouTube, mostra le bellezze storiche e culturali della Valdichiana al pubblico del Lars. I concerti della sera presso i Giardini Pubblici di Chiusi vedranno i Flame Parade presentare le atmosfere oniriche e dream-pop del loro ultimo album “Cannibal Dreams”; a seguire l’esplosiva performance del quintetto di Brighton DITZ, che torna in Italia dopo aver aperto le date europee del recente tour degli IDLES e gli headliner Gilla Band, quartetto di Dublino con le sue chitarre noise-rock incalzanti, pesanti ritmi di batteria ipnotica, voce sofferente abbinata a testi arguti e spesso surrealisti del frontman Dara Kiely.

Spetterà agli Psychè aprire la giornata conclusiva di domenica 7 luglio, un progetto nato dalla recente collaborazione tra Marcello Giannini (Nu Genea Live Band, Guru, La Famiglia), Andrea De Fazio (Parbleu Tropico, Nu Genea Live Band, funky machine) e Paolo Petrella (La Scimmia Records, Fratelli Malibu, Bassolino) a cui si è aggiunto Roberto Porzio (Parbleu, 24 Grana, Funky Machine) ai synth; al californiano Fantastic Negrito il compito di chiudere nel miglior modo l’undicesima edizione del Lars Rock Fest, con il live di “Grandfather Courage”, versione acustica dell’acclamato quarto album in studio “White Jesus Black Problems” (Storefront Records, 2022) con cui ha ricevuto una nomination ai Grammy Awards 2023 nella categoria Best American Roots Performance per il singolo “Oh Betty”.

Prosegue e si approfondisce la partnership con Controradio Firenze e il Rock Contest. Oltre alla presenza sul palco di The Stand, protagonisti dell’edizione 2023 del Rock Contest, quest’anno Controradio trasmetterà in diretta dal festival nei giorni di venerdì 5 e sabato 6 luglio, raccontando la musica, i personaggi e i contenuti culturali del festival.

Tra le tante attività che compongono il variegato programma segnaliamo lo spazio Open Book, attivo nei giorni del festival dalle 17 e dedicato all’editoria nelle sue forme indipendenti. Open Book offrirà un’immersione rigenerante nella resistenza culturale, a difesa della bibliodiversità e della pluralità di pensiero; tra le presentazioni in programma spiccano quelle di “Missitalia” (La nave di Teseo), il libro di Claudia Durastanti, e “Sotto traccia” (effequ) di Hamilton Santià. Nello spazio Art&Fun, con esposizioni e laboratori per tutte le età, segnaliamo Fun! Semi in viaggio, laboratorio creativo a cura dell’associazione JamLab, Fun! Monster Kids, letture ad alta voce e laboratorio mostruoso a cura di Biblioteca comunale Ottiero Ottieri e Circolo LaAV Chiusi, Fun! Scuola di graffiti con Pocio e Fun! Crea il tuo gufetto, laboratorio di riciclo creativo a cura di Legambiente.

E inoltre i panel di letteratura e cinema Queer in collaborazione con collettivo Vazine e Florence Queer Festival, il Chill Out Space di Yoga Bloom, stand pratiche yogiche, sound healing, tarocchi, il Mercatino del Disco, il Lars Rock Market, che esalta il fatto a mano, il remake, la creatività e l’originalità, il disegno dal vivo sopra e sotto il palco a cura del collettivo Becoming X, le mostre Tinals – This Is Not a Love Song e Art Fro Palastine – This Is Not A Flag, il ristorante A(tipico) con i sapori della toscana e gli ormai celebri DJ SET.

Novità dell’edizione 2024 è LARS on A.I.R – Amplificazione sonora e Inclusività in Rete, il progetto dell’associazione GEC che si pone come obiettivi la creazione di nuovi prodotti culturali e creativi per la diffusione live e online capaci di integrare molteplici linguaggi espressivi e inclusivi in un percorso volto alla digitalizzazione, all’accessibilità e all’abbassamento dell’impatto ambientale dei “luoghi” della cultura. Lars on air è finanziato dall’Unione E uropea- PNRR Next Generation EU. Il LARS ROCK FEST fa parte del circuito comunale delle ECOFESTE e è libero dalla plastica monouso. 

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)