‘La città nascosta’, progetto per gli acquedotti storici

La città nascosta
©Controradio

Firenze, via alla riqualificazione dei Giardini di Carraia, primo passo di un progetto più ampio, denominato ‘La città nascosta’, volto alla scoperta e valorizzazione degli acquedotti storici e di altre opere legate alla risorsa idrica sul territorio.

L’iniziativa ‘La città nascosta’, è stata presentata oggi dal sindaco Dario Nardella e dal presidente di Publiacqua Lorenzo Perra: il costo dell’intervento è di 450.000 euro, finanziati da Publiacqua mediante l’Art Bonus, e i lavori dureranno sei mesi.

I giardini, tra San Niccolò e piazzale Michelangelo, furono realizzati in concomitanza dei lavori del nuovo serbatoio di Carraia, opera centrale dell’acquedotto progettato per Firenze capitale, interrato in una collina alla cui sommità fu costruito un casotto di servizio con citazioni architettoniche fiorentine quattrocentesche.

I giardini sono arricchiti da una scala monumentale al cui centro è collocata una grotta-ninfeo dove si trova una fontana, oggi in disuso, contraddistinta da un rivestimento omogeneo di spugne. Con l’intervento saranno recuperati i giardini, e ripristinata la fontana.

“L’acquedotto di fine ‘800 – ha spiegato Lorenzo Perra – è un segno importante della storia cittadina, ancora in parte efficiente, e che pochissimi fiorentini conoscono ed ancora meno hanno avuto la fortuna di poter visitare”. Nardella ha sottolineato che “ancora una volta pubblico e privato si incontrano per la salvaguardia di un importante bene comune”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments