Inchiesta medicina Firenze: pm, interdire rettore e altri 7

Inchiesta
©Controradio

Sulla misura dovrà decidere il gip dopo l’interrogatorio. L’inchiesta medicina firenze su presunte irregolarità nei concorsi all’Università

Chiesta dalla procura fiorentina la misura dell’interdizione dagli incarichi per otto fra dirigenti sanitari, universitari e docenti indagati nell’inchiesta su presunte irregolarità nei concorsi alla facoltà di medicina di Firenze.

Secondo quanto emerso, per Dei è stata chiesta l’interdizione per un anno. E’ di 11 mesi invece il periodo di sospensione dall’incarico richiesto per il dg di Careggi Damone. Gli altri destinatari delle misure interdittive sono il professor Marco Carini, primario di urologia a Careggi, il direttore del dipartimento cardiotoracovascolare Niccolò Marchionni, Sandra Furlanetto, professore associato di chimica analitica all’università di Firenze, Corrado Poggesi, docente ordinario di fisiologia in pensione, e due professori delle università di Ancona e Milano. Gli interrogatori davanti al gip inizieranno il 17 marzo prossimo, giorno in cui sarà ascoltato anche il rettore Luigi Dei.

Il rettore dell’Ateneo Luigi Dei, accusato associazione per delinquere, corruzione e abuso d’uffici, e il direttore generale dell’Azienda ospedaliero universitaria di Careggi Rocco Damone. Sulla richiesta di misure cautelari, avanzata dal procuratore aggiunto Luca Tescaroli dovrà pronunciarsi il gip Angelo Pezzuti all’esito degli interrogatori.

Secondo quanto appreso, l’attività delle fiamme gialle sarebbe stata svolta nell’ambito di un’inchiesta sulla facoltà di Medicina per presunte turbative nell’organizzazione di concorsi, nella quale sono indagate una ventina di persone, tra cui il il direttore generale di Careggi Rocco Damone.
Secondo l’accusa ci sarebbero state logiche spartitorie nell’assegnazione delle cattedre universitarie e nella programmazione dei concorsi.
I reati ipotizzati dai pm sono quelli di falso, abuso d’ufficio e turbata libertà del procedimento di scelta del contraente.
Nell’ambito delle indagini nel marzo del 2019 il Giudice per le Indagini Preliminari di Firenze ha emesso misure di interdizione dall’insegnamento per otto docenti delle facoltà di Firenze, Milano e Padova. Alcune di questi provvedimenti sono stati poi annullati dal tribunale del riesame.
Ci sarebbero nuovi episodi, secondo quanto appreso, al vaglio degli inquirenti, nel nuovo filone dell’inchiesta sarebbe ipotizzato anche il reato di associazione per delinquere. Il nuovo filone di indagini sarebbe quello nell’ambito del quale questa mattina sono state perquisite abitazioni e uffici degli indagati, tra cui quelli del dg di Careggi Rocco Damone e il rettore dell’Università di Firenze Luigi Dei.
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments