Incendio ENI: situazione sotto controllo, nessun ferito

ENI

Eni conferma che “nessuna persona è rimasta ferita nell’incendio che si è sviluppato nella raffineria di Livorno e che è stato domato in meno di un’ora.

“Alle 16 di oggi si è conclusa l’emergenza nello stabilimento Eni di Livorno“. Lo si apprende dal Comune di Livorno in una nota in cui si spiega che è stato domato l’incendio e che la Protezione Civile “informa che la situazione è tornata alla normalità”. “Al momento – si legge ancora nella nota – non risultano persone coinvolte. Sentiti Arpat e i Vigili del Fuoco la Protezione Civile del Comune di Livorno informa che la situazione è tornata alla normalità. 
E’ stata anche ripristinata la piena viabilità davanti allo stabilimento”.

Eni conferma intanto  che “nessuna persona è rimasta ferita nell’incendio  che è stato domato in meno di un’ora. Le fiamme hanno interessato l’area degli impianti lubrificanti, parte dei quali fermi per manutenzione ordinaria. Sono immediatamente intervenute le squadre interne alla raffineria, tempestivamente supportate dal corpo dei Vigili del Fuoco provinciale. L’intervento tempestivo ed efficace di tutte le misure di sicurezza ha consentito il contenimento dell’evento e l’incolumità delle persone. Le cause dell’incendio sono in corso di accertamento. Eni ha immediatamente informato gli enti del territorio e fornirà ulteriori aggiornamenti non appena disponibili”

Dal Comune di Collesalvetti (Livorno) fanno sapere che a causa dell’incendio nella raffineria Eni,  non è stata disposta alcuna evacuazione delle scuole di tutto il territorio ma bensì la possibilità di anticipare l’uscita degli alunni per entrambi i comprensivi. Nelle scuole di Stagno, spiegano ancora dall’Amministrazione comunale, visto il boato simile ad una scossa di terremoto, è stato attivato il piano di emergenza e sono state adottate tutte le misure previste in caso di emergenza sismica.

“Seguiamo con attenzione l’evolversi della situazione. Abbiamo appreso che l’incendio è stato spento. Comunque il monitoraggio della sala operativa della Protezione civile regionale resta costante e le nostre strutture rimangono in contatto con tutti gli organismi e le autorità competenti”. Così  infine il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani dopo aver appreso la notizia dell’incendio scoppiato nella raffineria Eni di Livorno.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments