Grande successo per il Capodanno scandiccese

La scelta originale e vincente dell’amministrazione scandiccese con ExtraLiscio, balera Resistenza 2.0 che ha portato in piazza per Capodanno quasi 5000 persone.

Un Capodanno controcorrente quello di Scandicci, una scelta coraggiosa e particolare, lontana dai nomi da hit parade; la scelta (vincente) è stata quella di puntare su Extraliscio, un bizzarro collettivo di navigati musicisti, messo in piedi dall’estroso Mirko Mariani (collaboratore di lunga data tra gli altri di Vinicio Capossela) includendo veri pezzi da novanta della scena del liscio nostrana da anni in giro con le prestigiose orchestre Casadei: il virtuoso e abile sassofonista Fiorenzo Tassinari  e Moreno il Biondo nome d’arte di Moreno Conficconi vera e propria icona del genere liscio romagnolo. A impreziosire il tutto la presenza di due nomi importanti della musica d’autore italiana, Mauro Ermanno Giovanardi e Giuseppe Peveri (in arte Dente), quest’ultimo anche in veste di dj dell’aftershow nel quale ha proposto una carrellata dei brani più belli (e ritmati) dei sixties italiani.

Complice una serata non particolarmente rigida la gente si è radunata numerosa in piazza e dopo il primo impatto ha abbandonato ogni indugio lanciandosi in balli sfrenati e nei rituali “trenini” che ben si addicevano all’occasione. Una scelta che ha unito in Piazza della Resistenza più generazioni, anziani, giovanissimi, famiglie assieme per uno spettacolo decisamente disimpegnato ma proposto con gusto e tocchi di raffinatezza. Un capodanno da ricordare, raccontato anche da una lunga diretta curata come ogni anno da Controradio.

Giustina Terenzi

 

 

avatar