Mar 25 Giu 2024

HomeToscanaPoliticaGiani per Gkn, serve un intervento forte del ministero

Giani per Gkn, serve un intervento forte del ministero

Firenze, il presidente della regione Eugenio Giani, a margine dell’evento cittadino ‘Firenze domani’, ha espresso alcune dichiarazioni in merito alla situazione dell’ex Gkn di Campi Bisenzio.

La posizione della Regione “è quella di trovare degli investitori, sembrava che questo potesse essere Borgomeo: se vi sono delle difficoltà nel suo lavoro cercheremo altri interlocutori che possano rilevare l’azienda”. Secondo Giani “se ci lavoriamo con costanza, poi la Toscana è attrattiva, e gli investimenti li può convertire. Noi siamo con i lavoratori, li seguiamo nel lavoro che viene fatto per trovare chi possa rilevare ciò che, in modo malcapitato, la Melrose lasciò andare sul mercato. Dobbiamo lavorare in positivo: effettivamente l’interlocuzione con il Ministero deve essere molto più forte, perché una cosa è il Comune, la Regione, e una cosa è il Ministero, che ha un panorama e una serie di rapporti con imprenditori ed imprese che possono aiutarci di più”.

“Sicuramente chiamerò il ministro” delle Imprese e del made in Italy Adolfo Urso “e gli chiederò di poter fare il punto della situazione perché c’è la necessità di un intervento forte da parte del ministero”. Prosegue il presidente della Toscana. “Noi avevamo confidato tutti che il processo aperto da Borromeo potesse portare a trovare uno sbocco. Vedendo che questo sbocco non si trova dovremo riprendere in mano la situazione del dialogo e dell’impegno. Con il sindaco Dario Nardella faremo un focus per coordinare il lavoro delle istituzioni locali, certo accanto a loro è fondamentale che anche il Ministero si dia da fare“.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)