‘Genius Loci’ vince il bando per un triennio di ‘Estate Fiorentina’

loci

?Firenze, il Comune di Firenze ha reso noto i vincitori del bando per l’Estate Fiorentina nella categoria “Festival e Rassegne” da realizzarsi nel periodo 1° maggio -31 ottobre del triennio 2020-2021-2022, ed è con orgoglio che Controradio è lieta di annunciare che la rassegna Genius Loci, due notti e un’alba di concerti, incontri e performance artistiche ispirate dallo “spirito del luogo” nella Basilica di Santa Croce è una delle 15 rassegne che animerà per il prossimo triennio le notti estive fiorentine.

Genius Loci,  è un’iniziativa di valorizzazione e “scoperta” di un luogo unico e straordinario di Firenze, il Complesso Monumentale di Santa Croce. Il programma, di anno in anno, annovera un paio di dozzine di spettacoli di musica, teatro, danza, parola, a cui gli spettatori partecipano in alcuni dei luoghi più belli di Santa Croce: il Chiostro del Brunelleschi, la Cappella Pazzi, il Cenacolo, il Chiostro di Arnolfo. In questo contesto, quelli che potrebbero apparire come semplici – sia pur eccezionali – luoghi di spettacolo, hanno invece una propria forte connotazione, un carattere, un’anima, un’identità. È il genius loci, lo spirito del luogo, che condiziona gli artisti nelle loro performance e il pubblico che assiste agli eventi.

“Controradio porta all’interno dello straordinario complesso monumentale di Santa Croce decine di grandissimi protagonisti della scena artistica e culturale nazionale e internazionale. Musicisti, cantanti, scrittori e intellettuali per due sere a fi la e un mattina all’alba si racconteranno e si esibiranno nella Cappella Pazzi, nel Cenacolo, nella cripta e nel chiostro, sottolineando con performance e azioni artistiche la bellezza di un luogo unico nel suo genere. Un modo inedito per riscoprire e rileggere un luogo di culto cittadino emozionante e suggestivo, poco conosciuto in tutte le sue molteplici declinazioni storiche,
artistiche e architettoniche, con un’iniziativa culturale creata in consonanza con lo
spirito del luogo. Lo spirito del luogo, il genius loci, è quell’essere immateriale che ogni
epoca e cultura hanno riconosciuto come abitante e custode di spazi particolari:
edifi ci, templi, foreste, montagne, grotte, fi umi, ruderi, paesi… Esseri immaginari,
questi spiriti, che sentiamo come provenienze del passato in grado di infl uenzare e
custodire il presente. Il genius loci defi nisce il carattere di un luogo, la sua atmosfera, condizionando la percezione che può averne chi vi si addentra. Le vicende, i personaggi, le opere che Santa Croce ha accolto, ospitato e custodito in otto secoli di cronache e storia sono gli elementi materiali e immateriali che hanno generato il suo proprio genius loci e che oggi ci accompagnano lungo i sentieri dei suoi spazi. Santa Croce permette un’esperienza di viaggio nello spazio e nel tempo. Un viaggio in cui le grandi opere e i grandi personaggi sono protagonisti e parte di una lunga storia che ci accompagna fi no al presente. Un viaggio che vi invitiamo a intraprendere in questi giorni da settembre.
Tommaso Sacchi, curatore dell’Estate Fiorentina.”

Gimmy Tranquillo ha intervistato l’assessore alla cultura del Comune di Firenze Tommaso Sacchi:

INFO: https://www.facebook.com/geniuslocisantacroce/

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments