From Dub To Club, l’intervista a Matilde Davoli

From Dub To Club, l'intervista a Matilde Davoli
/

Sabato 27 novembre la musica giamaicana, la cultura del sound system spiegate ai bambini nel nome di Andrea Mi: From Dub to Club presso The Stellar,  Firenze.  Dalle 19.00 i dj set con Soul Rockers, Muxima e la artista salentina Matilde Davoli che abbiamo intervistato anche per parlare del suo ultimo lavoro “Home”

Questo il programma di FROM DUB TO CLUB di sabato 27 novembre:

Dalle 17.00 alle 19.00 Laboratorio Dub to Club per bambini e ragazzi (7-12 anni)
A cura di Leonard Politi e Lapo Grossi in collaborazione con Soul Rockers.

Ore 19.00 – Soul Rockers DJ set
Ore 22.00 – Matilde Davoli dj set
Ore 23.30 – Muxima dj set

Tutti gli eventi sono GRATUITI, per gli over 12 occorre esibire il Green Pass. Associazione Culturale Andrea Mi|Mixology in collaborazione con (Associazione Culturale) Feeling, Controradio, LABA (libera Accademia delle Belle Arti), The Stellar, Sud Sonico (Associazione Culturale)

Abbiamo approfittato della presenza di Matilde Davoli (poliedrica artista salentina già negli Studiodavoli,  alla guida del progetto Girl With A Gun, con collaborazioni eccellenti  come Laetitia Sadier, Indian Wells, Giorgio Tuma e Populous) per farci raccontare la sua ultima fatica discografica intitolata Home uscito il 5 novembre scorso su etichetta Loyal To Your Dreams. L’intervista a cura di Giustina Terenzi

BIO
Matilde Davoli è una cantante, chitarrista, compositrice, produttrice e ingegnere del suono. Debutta nella scena italiana alternativa con la band avant-pop Studiodavoli realizzando due album: Megalopolis (Record Kicks, 2004) e Decibel For Dummies (Record Kicks, 2006). Sempre accompagnata dalla sua inseparabile chitarra, dal vivo colpisce per le sue brillanti esibizioni e la sua voce sensuale conquista un pubblico via via più vasto. A seguito di questi primi passi già lodati dalla critica, Matilde assembla un trio folkpop elettronico altamente eclettico, Girl With The Gun, e pubblica due album nel 2008 (s / t Cramps Music) e nel 2013 (Ages, Bad Panda / Folk Wisdom). Questi anni segnano importanti traguardi nella sua carriera, si laurea in ingegneria del suono e avvia molteplici collaborazioni tra cui quelle con Laetitia Sadier di Stereolab, Indian Wells, Giorgio Tuma e Populous.
Nel 2011 si trasferisce a Londra e dà inizio a un nuovo percorso musicale. L’etichetta Loyal To Your Dreams, di cui è cofondatrice, pubblica nel 2015 il suo primo lavoro da solista I’m Calling You From My Dreams, un perfetto compendio sonoro della sua esperienza londinese. Il disco è quasi impossibile da definire tra squilli di chitarra che riecheggiano gli Stereolab, foschie dream-pop e synth wave e immancabili rimandi alla grande musica italiana delle colonne sonore anni Sessanta / Settanta – una parte consistente della sua eredità musicale. L’album riceve un caloroso benvenuto nel Regno
Unito, in Italia e soprattutto negli Stati Uniti, dove arriva in heavy rotation sulle collage radio americane, scalando la classifica CMJ e portando Matilde sul prestigioso palco del Primavera Sound di Barcellona nel 2016. Sempre nel 2016 torna in Italia, intensificando gli spettacoli dal vivo e continuando a lavorare come produttore / ingegnere del suono.
Oggi le attività musicali di Matilde sono in continua evoluzione, sia come producer che come ingegnere del suono resident presso lo studio di registrazione Sudestudio (Salento, Italia), una delle realtà più interessanti nel panorama musicale indipendente italiano, che ha ospitato diversi artisti internazionali.

 

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments