Mer 24 Lug 2024

HomeToscanaPoliticaFondi Pnrr, Bonifazi: "Soldi Ue devono andare a case e scuole, non...

Fondi Pnrr, Bonifazi: “Soldi Ue devono andare a case e scuole, non lo stadio”

Firenze, diverse le critiche che il sindaco Nardella sta ricevendo da parte di Italia Viva per la scelta di utilizzare i fondi del Pnrr Ue per fare il restyling dello stadio. I fondi richiesti sarebbero circa 55 milioni sui 200 complessivi.

“I soldi dell’Europa devono andare sui progetti per le case popolari, per le scuole e per le Cascine, non per lo Stadio. Noi lo diciamo dal primo giorno. Nardella si fermi prima che sia troppo tardi”. Lo scrive su Twitter Francesco Bonifazi, deputato di Italia Viva.

Anche il coordinatore di Italia viva Firenze Francesco Grazzini è intervenuto a riguardo. “C’è un solo modo – ha detto – per risolvere la grana dello stadio Franchi e sbloccare una situazione che, viste le ultime osservazioni dell’Unione Europea, rischia di condurre Firenze ancor di più in un vicolo cieco: fare retromarcia finché si è in tempo e tornare a chiedere con forza il celebre ‘Emendamento Renzi’ che consentirebbe massicci interventi sullo stadio di Firenze finanziati da investitori privati. La nostra città ha diritto a uno stadio davvero moderno e i 30mila fiorentini che mediamente occupano le tribune dell’impianto hanno il diritto sacrosanto di non venir esiliati per almeno due anni”.

Grazzini ha anche detto che “il modello Viola park deve essere la stella polare: nessun euro speso dalla collettività, un privato che investe, l’amministrazione che garantisce le parti e la tutela del territorio. Ciò che è stato fatto a Bagno a Ripoli sia modello per Firenze. La strada Pnrr con centinaia di milioni a finanziare lo stadio a questo punto ci pare impercorribile e presenta spiacevoli sorprese come quella della squadra in trasferta per due anni consecutivi”.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)