Florence Queer Festival – 2 anteprime nazionali sabato 17 e domenica 18 ottobre

Un programma ancora più ricco di proposte nelle giornate conclusive, sabato 17 e domenica 18 ottobre. Tra i film proposti Margen de error di Liliana Paolinelli e The Capote Tapes documentario sull’ascesa e la caduta dello scrittore gay più iconico d’America. Cinema La Compagnia e online su Più Compagnia

Sabato 17 si inizia alle 16.00, con il film argentino, Margen de Error, di Liliana Paolinelli, che va a toccare uno dei temi sul quale il festival ha messo l’accento quest’anno: Lgbtq senior life. Alle 18.15 con un altro film sul tema Lgbtq senior life, il tedesco Im stillen laut (A quiet distance), di Therese Koppe, in anteprima italiana, alla presenza della regista.

Alle 21.00 Sappho Singing, il film mediometraggio greco di Tzeli Hadjidimitriou, che racconta il mito di Saffo in chiave moderna. A seguire (ore 21.30), il film brasiliano Vento seco, di Daniel Nolasco, presentato alla Berlinale.

Domenica 18 ottobre la programmazione si apre alle oer 16.00 con un film di punta del Florence Queer Festival, The Capote Tapes, di Ebs Burnough, in anteprima italiana. Ad introdurre il film in sala, insieme a Bruno Casini, sarà lo scrittore fiorentino Giorgio Van Straten.

Alle 18.15 un altro film imperdibile, Baci rubati, di Gabriella Romano e Fabrizio Laurenti, in anteprima italiana.

La serata proseguirà alle 21.00 con la premiazione del concorso lungometraggi e cortometraggi.

Alle 21.30, sarà la volta del film coreano God’s Daughter Dances, di Sungbin Byun. Una ballerina transgender, Shin-mi, riceve una chiamata dall’amministrazione militare per fare l’esame del servizio militare. E Shin-mi è pronta ad affrontare anche questa sfida.

A seguire, dalla Lituania, il film di chiusura della XVIII edizione del Florence Queer Festival sarà Advokatas (The Lawyer), di Romas Zabarauskas, in anteprima italiana

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments