Firenze: prende forma ‘Parco Florentia’, ok Giunta

Parco Florentia
Foto Controradio

“Andiamo avanti per realizzare il grande progetto di parco attraverso la trasformazione e riqualificazione dell’area del Poderaccio e dell’ex-Gover – ha detto l’assessora Cecilia Del Re – con un intervento che si propone di avvicinare la periferia al centro”

L’area ex Gover, a Firenze, procede verso la trasformazione con la nascita del ‘Parco Florentia’ e il ‘trasferimento’ all’ex caserma Lupi di Toscana dei volumi demoliti in via Pistoiese. Sono gli obiettivi degli indirizzi approvati oggi dalla Giunta di Palazzo Vecchio su proposta dell’assessore all’Urbanistica e ambiente Cecilia Del Re per incaricare gli uffici di predisporre gli atti da sottoporre al Consiglio comunale.

Per realizzare l’intervento di riqualificazione della zona e il nuovo parco tematico, spiega una nota di Palazzo Vecchio, gli indirizzi approvati prevedono l’acquisizione dell’area di via Pistoiese, in parte occupata dell’ex Gover, e di altre aree contigue e sull’altra sponda dell’Arno. La direzione Urbanistica è incaricata di predisporre la proposta da sottoporre al Consiglio comunale per liberare l’area ex Gover dalla superficie utile lorda esistente trasferendo la corrispondente Sul nell’area dell’ex caserma Lupi di Toscana.

“Andiamo avanti per realizzare il grande progetto di parco attraverso la trasformazione e riqualificazione dell’area del Poderaccio e dell’ex-Gover – ha detto Del Re – con un intervento che si propone di avvicinare la periferia al centro, dotando l’area di via Pistoiese non solo di infrastrutture per ridurre i tempi di collegamento come la linea 4 della tramvia, ma anche di funzioni di interesse cittadino, metropolitano e regionale che possano offrire ai residenti spazi di qualità fra le Cascine e i Renai a disposizione del quartiere e di tutta l’area
metropolitana”. L’assessore ha sottolineato che si tratta di “un progetto pensato per adulti e bambini e incentrato sui temi del cambiamento climatico, del ciclo delle acque, della flora e delle attività formative ed esperienziali”.

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments