Firenze: clienti rivelano nome del pusher, arrestato dai carabinieri

cardiochirurgo

E’ successo all’ Isolotto, nella zona a sud-ovest della città di Firenze. I carabinieri dopo aver trovato delle dosi di cocaina e un cellulare in una macchina abbandonata, hanno rintracciato i clienti attraverso i numeri del telefono che hanno poi rivelato il nome dello spacciatore.

Incastrato grazie alle rivelazioni dei suoi clienti, che interrogati dai carabinieri hanno ammesso di comprare la droga da lui. Così è stato scoperto un pusher 40enne, residente nella zona dell’Isolotto, a Firenze.
I carabinieri, che ieri si sono presentati a casa sua per una perquisizione, hanno trovato 13 dosi di cocaina, e lo hanno arrestato in flagranza per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio.
Secondo quanto emerso, tutto è iniziato nel 2016, quando il telefono usato dal 40enne fu trovato a bordo di una vettura abbandonata nella quale erano nascoste alcune dosi di cocaina.
Una volta entrati in possesso del telefono i militari sono riusciti a individuare i nomi degli acquirenti, che interrogati hanno ammesso di comprare la droga dal 40enne.

Commenta la notizia

avatar