Firenze celebra i 100 anni dell’iconico cocktail Negroni

100 anni Negorni
Da sinistra, i nipoti del Conte Negorni, Gabriele Maselli, Cristina Giachi e Luca Picchi

Il cocktail Negroni, eletto come il secondo più popolare al mondo, festeggia i suoi 100 anni da quando, nel 1919, presso il caffè Casoni a Firenze, venne per la prima volta servito al Conte Camillo Negroni.

I festeggiamenti dei 100 anni del Negroni, questa mattina, sono iniziati con una conferenza stampa al Caffè Gilli di Firenze, in Piazza della Repubblica, in seguito alla quale è stata svelata una targa speciale proprio nel luogo in cui il cocktail a base di Campari venne servito per la prima volta. L’iniziativa è stata voluta da Gabriele Maselli, Presidente dell’Associazione Esercizi Storici Tradizionali e Tipici Fiorentini. Alla conferenza di presentazione anche il vicesindaco di Firenze Cristina Giachi.

Questa cerimonia coincide con l’inizio dell’edizione 2019 della  Negroni Week: un’iniziativa benefica internazionale che ha raccolto oltre 2 milioni di euro da quando è stata lanciata la prima volta sette anni fa e che quest’anno ha visto l’adesione di 12mila bar in tutto il mondo.

Ospiti d’onore anche i nipoti del Conte Negroni, Pier Lamberto Negroni Bentivoglio e Paolo Andalò Negroni Bentivoglio.

La leggenda narra che nel 1919 il cocktail fu creato dal barista Fosco Scarselli, dall’idea del Conte il quale per dare una sferzata di energia al suo cocktail pereferito, l’americano, chiese di sostituire il seltz con un tocco di gin, in onore dei suoi ultimi viaggi londinesi. Al posto della solita fettina di limone, Scarselli ne mise una di arancia e da quel momento, tutti i frequentatori del locale iniziarono ad orfinare un “Negroni”.

“E’ davvero un anno importante per la storia di Campari, che festeggia alcuni tra i cocktail più importanti del proprio repertorio – afferma Andrea Neri, Managing Director Italian Icons Campari Group -. Siamo così orgogliosi di veder crescere la popolarità del Negroni, e ancora più lieti di celebrarne quest’estate in tutto il mondo il suo centenario.”

Le interviste di Lorenzo Braccini alla vicensidaca di Firenze Cristina Giachi e agli storici nipoti del Conte, Pier Lamberto Negroni Bentivoglio e Paolo Andalò Negroni Bentivoglio.

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments