Firenze: bando scuola per contributi libri

rientro
Foto Controradio - Liceo Galileo

Il bando è destinato agli studenti e alle studentesse residenti nel Comune di Firenze iscritti a una scuola media o superiore o a un percorso di istruzione e formazione professionale attivato presso una scuola secondaria di II grado o una agenzia formativa accreditata, appartenenti a nuclei familiari con indicatore economico equivalente Isee non superiore all’importo di euro 15.748,78.

Un incentivo economico destinato agli studenti del Comune di Firenze per sostenere le spese necessarie per la frequenza scolastica come l’acquisto di libri, materiale didattico o il pagamento di servizi scolastici.

È quanto contenuto nel ‘Pacchetto scuola“, il bando aperto dall’assessorato all’istruzione del Comune di Firenze che prevede l’assegnazione di risorse stanziate dalla Regione Toscana per il sostegno allo studio nell’anno scolastico 2021-2022. L’avviso è destinato agli studenti e alle studentesse residenti nel Comune di Firenze iscritti a una scuola media o superiore o a un percorso di istruzione e formazione professionale attivato presso una scuola secondaria di II grado o una agenzia formativa accreditata, appartenenti a nuclei familiari con indicatore economico equivalente Isee non superiore all’importo di euro 15.748,78. L’età anagrafica dello studente non deve superare i 20 anni.

La domanda dovrà essere presentata esclusivamente attraverso il servizio on-line autenticato disponibile nella rete civica del Comune di Firenze (http://servizi.055055.it/DomandaContributoPacchettoScuolaFE) fino alle 18 del 31 maggio 2021. Insieme è aperto anche l’avviso pubblico per le cedole librarie. “Sono fondi molto utili – ha detto l’assessore all’educazione di Palazzo Vecchio Sara Funaro – per garantire il diritto allo studio e i dati lo dimostrano: dalle 2345 domande del 2018, sono salite ad oltre 3.300 lo scorso anno”. Gli alunni e le alunne che frequentano la scuola primaria, statale o paritaria, hanno infatti diritto alla fornitura gratuita dei libri di testo previsti dalle circolari ministeriali e adottati dal collegio docenti.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments