🎧 Fedagripesca Toscana: “Rischio aumenti insostenibili, intervenire subito”

Fedagripesca Toscana
🎧 Fedagripesca Toscana: "Rischio aumenti insostenibili, intervenire subito"
/

Fedagripesca Toscana fa appello al governo per intervenire sugli incrementi dei prezzi, soprattutto sui beni di prima necessità, che stanno crescendo sempre di più: “Serve supporto dal governo per contenere i costi”.

L’allarme sull’aumento dei prezzi è stato lanciato dal presidente di Fedagripesca Confcooperative Toscana, Fabrizio Tistarelli. Il presidente ha dichiarato che si sta affermando “un incremento insostenibile del prezzo del pane e di altri beni di prima necessità, come latte, uova, farina e pomodoro, è uno scenario reale e preoccupante anche in Toscana. Serve un intervento immediato da parte del governo”.

In podcast l’intervista a Andrea Bartoli di Fedagripesca Confcooperative Toscana, a cura di Gimmy Tranquillo.

La situazione, come viene evidenziato, è il risultato della concomitanza tra fattori potenzialmente letali. “Gli esercenti toscani escono da due anni di pandemia in cui, per forza di cose, hanno perso per strada clienti che erano punti di riferimento, come scuole, bar e ristoranti: recuperarli tutti è una missione complessa. Accanto a questo c’è la morsa del caro energia, con le bollette che non frenano la loro ascesa, a fronte di incassi in costante diminuzione. Il quadro è reso però ancora più drammatico dall’incremento dei costi delle materie prime più utilizzate in questi segmenti”, continua Fabrizio Tistarelli.

In un contesto come il questo, i prezzi del pane e degli altri beni di prima necessità potrebbero aumentare fino a livelli insostenibili per le famiglie italiane.  “Le alternative – prosegue Tistarelli – diventerebbero due: o si aumentano in prezzi finendo fuori mercato, o si abbassa la serranda della propria attività. Nel frattempo molti operatori rinunciano ormai da settimane a pagarsi lo stipendio, per rimanere in pari con le spese. Tanti non ce la fanno comunque: è una dinamica in costante peggioramento. Ecco perché – conclude – aspettiamo dal Governo misure di sostegno irrimandabili. Ne va della sopravvivenza di un’intera categoria”.

guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments