Ven 19 Lug 2024

HomeToscanaCronacaDue rapine a ragazzi minorenni nell'arco di due giorni. Carabinieri: "Non hanno...

Due rapine a ragazzi minorenni nell’arco di due giorni. Carabinieri: “Non hanno matrice comune”

Firenze, il 21 e il 22 marzo sono avvenute due rapine a minorenni da parte di altri ragazzi, sempre in via del Mezzetta. Secondo quanto ricostruito i due reati non hanno collegamenti tra di loro.

Sono due i nuovi casi di rapine le cui vittime erano minorenne commesse da altri ragazzi a Firenze. Ieri ai carabinieri di Fiesole l’hanno denunciato: sarebbero avvenute una il 21 marzo e l’altra il giorno dopo, sempre in via del Mezzetta.

La prima denuncia è stata fatta da un ragazzo di quindici anni, che presentandosi ai militari insieme ai genitori ha denunciato quanto accaduto intorno alle 17 del 21 marzo. In base a quanto riferito dal ragazzo, mentre si trovava con qualche amico in piazza del Mezzetta, è stato avvicinato da un gruppo di almeno 20 giovani uno dei quali avrebbe detto di avanzargli dei soldi, mentre un altro ordinava a tutti presenti di svuotare le tasche.

Quando il quindicenne ed un suo amico stavano consegnando il denaro in loro possesso, circa 25 euro a testa – e un paio di cuffie, un altro ragazzo tra il gruppo indicato come quello dei rapinatori avrebbe poi invitato tutti a mostrare se sotto le maglie avessero collanine. Nel momento in cui nessuno le indossava, il gruppo si sarebbe allontanato in direzione di San Salvi.

La seconda rapina che è stata denunciata, sempre da un altro ragazzo di 15 anni, sarebbe avvenuta alle 14:30 del 22 marzo. In questo caso la vittima era insieme a quattro suoi amici di fronte al liceo scientifico Gramsci in via del Mezzetta quando due ragazzi, sui 17 anni, lo avrebbero avvicinato e, asserendo di vantare un debito di 200 euro, minacciato di colpirlo al viso se non avesse dato loro il denaro. Il quindicenne a quel punto avrebbe consegnato loro i soldi che aveva con se, 20 euro. Così i due ragazzi si sono allontanati.

Sono ancora in corso gli accertamenti dei carabinieri finalizzati all’individuazione dei responsabili dei due reati che, stando alle testimonianze raccolte, per i militari “non appaiono avere matrice comune”.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)