🎧 Covid: Qr Code da oggi in Toscana per i tamponi nelle scuole

rientro
Foto Controradio - Liceo Galileo
🎧 Covid: Qr Code da oggi in Toscana per i tamponi nelle scuole
/

Covid: da oggi la Toscana introduce il Qr code per i tamponi nella scuole per gestire le quarantene. Se ci sarà un caso di Covid all’interno di una classe il codice per i due test sarà inviato via mail alle famiglie. I risultati verranno trasmessi automaticamente alle Asl.

Covid: il nuovo sistema sveltirà la gestione dei tamponi, sia dal punto di vista della prescrizione che del referto e della comunicazione.

Ne abbiamo parlato con Priorità alla Scuola che monitorerà il funzionamento del nuovo sistema nelle prossime due settimane. La portavoce Costanza Margotta intervistata da Chiara Brilli. (AUDIO)

Di seguito uno stralcio delle prime valutazioni di PAS:

1° PUNTO DI FORZA: NON C’è Più IL PASSAGGIO CHE RALLENTAVA TUTTO: la telefonata o la mail tra la scuola e il Dipartimento di Igiene
Questo dovrebbe impedire il caos legato alla lentezza della comunicazione con il Dipartimento di prevenzione.

2° PUNTO DI FORZA. IL SISTEMA IN CASO DI NEGATIVITà PRODUCE AUTOMATICAMENTE IL CERTIFICATO UTILE AL RIENTRO A SCUOLA

3° PUNTO DI FORZA: SI TORNA A SCUOLA SUBITO QUANDO SI RICEVE UN RISULTATO NEGATIVO SENZA CHE SIA NECESSARIO CHE TUTTI I TAMPONI SIANO NEGATIVI.

Il dipartimento di prevenzione interviene solo: 1) All’inizio quando comunica alla scuola la presenza di un positivo nell’Istituto comprensivo; 2) in caso in cui un DS abbia un dubbio su un professore da mandare o meno a fare il tampone può chiedere l’intervento del dipartimento per sciogliere il dubbio; 3) in caso di positività da tampone rapido: informa della necessità di tampone molecolare (con successiva richiesta da parte dell’interessato al medico o pediatra che emette ricetta dematerializzata) 3) quando si ha una seconda o terza positività nella classe sia il dipartimento (la ASL) manda in quarantena la classe: viene inviata lettera di messa in quarantena esattamente come quella ricevuta sino ad oggi.

Pas si riserva di monitorare il funzionamento del nuovo sistema nei prossimi 10 max 15 gg. a partire da oggi mercoledì 17. “Dovessimo riscontrare il mal funzionamento lanceremo un presidio sotto l’assessorato per ottenere un nuovo incontro per analizzare tutte le eventuali criticità”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments