Covid: Nardella ‘promuove’ ordinanza antiassembramenti

nardella ai cittadini

“A chi critica dico che se non  facciamo oggi un sacrificio ci ritroveremo non solo Firenze e la Toscana in zona rossa ma per molte settimane. Calcolate allora quanti danni avrebbe il mondo del commercio” ha detto Nardella

L’ordinanza anti assembramenti dello scorso weekend a Firenze “è andata bene. Nelle piazze principali della movida non si è visto nessuno, i controlli hanno funzionato. Il mio ringraziamento va anche ai fiorentini, soprattutto ai giovani, che hanno capito la situazione, hanno capito che Firenze è a rischio zona rossa”. Lo ha detto il sindaco di Firenze Dario Nardella, a margine di una conferenza stampa.

Sulle critiche all’iniziativa, Nardella ha detto di non averne ricevute “moltissime da parte dei commercianti. C’è stato qualche problema da parte delle enoteche, ma mi è stato
detto che anche nella grande distribuzione non hanno avuto riduzioni di volumi di vendite: il danno economico non mi sembra così rilevante”.

Per il sindaco Nardella, “il problema semmai ha riguardato i locali pubblici che sono di solito protagonisti della movida ma io dico due cose: se ci sono stati danni è l’occasione per chiedere al Governo che i rimborsi siano specifici anche verso queste attività. E poi se non facciamo oggi un sacrificio ci ritroveremo non solo Firenze e la Toscana in zona rossa ma per molte settimane. Calcolate allora quanti danni avrebbe il mondo del commercio con tante settimane di zona rossa: io preferisco prevenire invece che curare”

“Speriamo che queste misure possano servire in vista delle prossime settimane a ridurre o quantomeno contenere il contagio – ha aggiunto Nardella -: vorrei ringraziare la polizia municipale, le forze dell’ordine, hanno fatto un lavoro straordinario. Sono state comminate delle sanzioni ma nell’insieme sono abbastanza contento”.

 

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments