🎧 Covid, Giani: “siamo alla fine della 4a ondata”

Giani
©Controradio
🎧 Covid, Giani: "siamo alla fine della 4a ondata"
/

Ieri  in Toscana 207 nuovi casi di coronavirus  su 5.919 test . Giani:”è un segnale bellissimo. E’ il segnale che abbiamo superato la quarta ondata che aveva portato a 4.880 contagi nella settimana prima di Ferragosto”

“Abbiamo superato la quarta ondata che ci  aveva portato a 4.880 contagi nella settimana prima di Ferragosto:da 4 settimane è in progressiva discesa, e oggi siamo a  poco più di 200 contagi,  un segnale bellissimo”. Lo ha detto il presidente della Regione Eugenio Giani

I nuovi casi Covid registrati in Toscana nelle 24 ore sono 207 su 5.919 test di cui 4.080 tamponi molecolari e 1.839 test rapidi. Il tasso dei nuovi positivi è 3,50% (9,6% sulle prime diagnosi).  Rispetto a ieri i nuovi positivi rilevati in un giorno sono più che dimezzati (erano stati 431) ma su un numero di esami di circa un terzo poiché il precedente rilevamento era stato su 17.607 test totali di cui 8.631 tamponi molecolari e 8.976 test rapidi, pertanto il tasso dei nuovi casi oggi risale (ieri era del 2,45%). ”  è anche nellera -ha aggiunto Giani- siamo nelle condizioni  condizioni di poter pensare ad una settimana questa di avere poco più di 2.000 contagi, meno della metà di quelli che avevamo un mese fa, e quindi nelle condizioni giuste per poter riaprire le scuole”.

“I vaccini – ha proseguito il presidente della Regione- ci portano ad essere secondi dopo la Lombardia come estensione della capacità vaccinale in prima dose, siamo ormai vicini al 78% della copertura vaccinale in prima dose ma progressivamente anche con la seconda dose, e quindi con le caratteristiche di raggiungere l’obiettivo che ci eravamo prefissi, ovvero l’80% entro il 30 settembre”. Il governatore ha sottolineato che però ciò “non basta, dobbiamo ampliare il più possibile la vaccinazione, lo facciamo con iniziative come il camper” che gira per la regione per vaccinare i giovani o con “l’apertura senza prenotazioni nei nostri hub. Ora non dobbiamo mollare”.

Infine la teraza dose di vaccino. “Noi siaamo prontissimi anche più del Lazio” ha detto Giani. Che ha aggiunto “ancora non ci sono atti giuridici. Probabilmente il Lazio è vicino a Roma e quindi frequenta di più i ministeri e sa che è pronta la circolare. Io invece sono un modesto governatore di una regione esterna ai palazzi romani e quindi non ho ancora visto una circolare pubblicata sulla Gazzetta ufficiale, o che mi è stata trasmessa. Quando ce la trasmetteranno, la Toscana è pronta per la terza vaccinazione per i fragili”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments