Covid, Giani: penso Toscana in zona gialla da domenica

Chiusi zona rossa

Intanto però il governo ha praticamente deciso: in Italia  Zona Rossa dal 24 dicembre al 6 gennaio.

“Da personalità autorevoli del gruppo tecnico ho l’indicazione che verrà portato fra qualche
ora in commissione il parere favorevole per la zona gialla, anche perché i risultati della Toscana li vediamo, sono oggettivamente sempre in via di miglioramento“, e il passaggio
“sarebbe da domenica, come è lo standard che il Ministero e il gruppo tecnico hanno assimilato: decisione il venerdì, decreto in serata e inizio da domenica”. Così il presidente della Toscana Eugenio Giani a margine di una riunione tecnica oggi all’ospedale Santo Stefano di Prato, dove è in via di conclusione l’ampliamento per ricavare 60 posti letto Covid.
“Anche oggi – ha spiegato Giani – ci sono in questa regione 514 nuovi contagiati, che sono un numero fra i minori in Italia in proporzione agli abitanti. I posti occupati in terapia intensiva sempre più ridotti. Oggi abbiamo un saldo negativo di 61 ricoveri Covid. E poi vi è una condizione anche dal punto di vista epidemiologico che vede il tracciamento arrivato ormai al 100%. Sono un po’ tutte le condizioni che al gruppo tecnico vanno bene”.

Intanto però, dopo cinque  ore di confronto, il Governo sembrerebbe aver deciso per proporre una   zona rossa nazionale dal 24 dicembre al 6 gennaio, nei giorni festivi e prefestivi. Per gli altri giorni feriali, invece, zona arancione. In tutto ci saranno 10 giorni di lockdown totale mentre altri 4 saranno di parziali chiusure. Resta inoltre il divieto di muoversi in più di due persone, in deroga al blocco della circolazione. Di fatto, si potranno invitare due persone senza contare gli under 14.

Nei quattro giorni feriali (28, 29, 30 dicembre e 4 gennaio) resteranno chiusi bar e ristoranti, mentre saranno aperti i negozi. Sarà vietata la circolazione fuori dal proprio Comune a meno che non si tratti di centri al di sotto dei 5 mila abitanti e ci si potrà spostare per un raggio massimo di 30 chilometri.

Nel periodo delle festività, assicura il sottosegretario al ministero dell’Interno, Achille Variati (Pd), “ci sarà un importante aumento dei controlli. Metteremo in campo almeno 70 mila tra donne e uomini della Polizia e dei Carabinieri a cui va già preventivamente un ringraziamento. Per fare in modo che il loro lavoro sia efficace bisogna stare attenti a non mettere troppe deroghe, le regole devono essere chiare. Tanto più semplici sono le regole, tanto più sono chiare”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments