Covid: Cecina è zona rossa per 9 giorni

25 aprile
CORONAVIRUS COVID-19 LOMBARDIA MILANO ZONA ROSSA LOCKDOWN SERA NOTTE PRIMA DELLE 22:00 DEL COPRIFUOCO NEGOZIO CHIUSO ABBASSATA SERRANDA NEGOZI CHIUSI SARACINESCA

Il comune di Cecina (Livorno) per nove giorni sarà zona rossa Covid. Lo ha stabilito il presidente della Toscana, Eugenio Giani, che ha firmato l’ordinanza. Dopo Chiusi (Siena), Cecina è il secondo comune della Toscana a diventare zona rossa per arginare la diffusione del Covid.

Il provvedimento, in vigore dalla pubblicazione sul Burt, si è reso necessario per il ‘principio di precauzione’ e secondo le indicazioni tecnico-scientifiche contenute nelle disposizioni
nazionali. La Regione organizzerà con urgenza a Cecina screening di massa per la popolazione di Cecina.

Tra le restrizioni è vietato ogni spostamento in entrata e in uscita dal territorio comunale di Cecina (Livorno), nonchè all’interno del medesimo salvo che per gli spostamenti motivati da comprovate esigenze lavorative o situazioni di necessità ovvero per motivi di salute.

E’ consentito il rientro presso il proprio domicilio, abitazione o residenza. Lo spostamento verso una sola abitazione privata abitata è consentito, nell’ambito del territorio comunale, una volta al giorno. Sono sospese le attivita’ commerciali al dettaglio, fatta eccezione per la vendita di generi alimentari e di prima necessità. Sono chiusi, indipendentemente dalla
tipologia di attivita’ svolta, i mercati, salvo le attivita’ dirette alla vendita di soli generi alimentari, prodotti agricoli e florovivaistici. Restano aperte edicole, tabaccai,
farmacie e parafarmacie.

“A seguito dei numerosi casi che si sono verificati presso la Rsa Iacopini (di cui 16 ad oggi riconducibili alla variante inglese) e presso la scuola elementare Marconi (una decina di
casi di Covid tra il personale docente, i collaboratori scolastici ed alcuni genitori di bambini), sentite la Regione e l’azienda sanitaria, abbiamo concordato il passaggio di Cecina a zona rossa”, spiega il sindaco di Cecina (Livorno) Samuele Lippi.

“E’ un modo per cercare di riportare alla ‘normalità’ la situazione – aggiunge il sindaco – Per invitare tutti ad una maggiore attenzione. Stiamo infatti riscontrando problemi nel tracciamento dei casi e nell’analisi sequenziale per trovare le varianti. Dobbiamo prevenire e mitigare la diffusione del virus tra la popolazione e permettere i necessari tracciamenti e le necessarie verifiche da parte della competente Azienda Sanitaria Locale”. Stamani il sindaco Lippi ha avuto un incontro con le forze dell’ordine, polizia, carabinieri e guardia di finanza per chiedere maggiori controlli nell’ottica del passaggio alla zona rossa, che siano soprattutto utili e mirati alla prevenzione.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments