COOP: “Via dagli scaffali 1500ton di plastica mono uso”

🔈Firenze, dal primo giugno 2019 la Coop Firenze toglierà dalla vendita piatti, bicchieri e posate di plastica, per un totale di 220 milioni di pezzi in meno immessi nell’ambiente ogni anno.

“L’ambiente non è uso e getta – si legge in un comunicato della Coop – per questo, da giugno, Unicoop Firenze toglie dagli scaffali piatti, bicchieri e posate di plastica. In numeri si tratta di 80 milioni di piatti, 90 di bicchieri e 50 di posate, pari a 1.500 tonnellate di plastica in meno a carico dell’ambiente”.

Lo stop al monouso della Coop arriva in anticipo rispetto alla direzione di marcia indicata dall’Europa che, lo scorso marzo, ha approvato una direttiva con cui, dal 2021, mette al bando sul territorio europeo alcuni oggetti di plastica monouso, che costituiscono il 70% di tutti i rifiuti marini.

Ricordiamo che anche per quanto riguarda le buste per la spesa, Unicoop Firenze aveva anticipato la legge che obbligava a sostituire la plastica con il mater-bi favorendo nei consumatori la consapevolezza dell’importanza di evitare la plastica.

Grazie a questo lavoro di sensibilizzazione svolto, secondo un dato fornito dalla Coop stessa, il 70% dei soci e clienti Unicoop Firenze farebbe la spesa con la borsa riutilizzabile.

La scelta di Unicoop Firenze rispetto alla plastica usa e getta segue anche il successo del progetto Arcipelago Pulito, che ha dimostrato come sia possibile promuovere ed affermare buone pratiche ambientali, come nel caso dei pescatori che, durante i mesi della sperimentazione, hanno potuto riportare a terra i rifiuti raccolti durante l’ordinaria attività di pesca.

Gimmy Tranquillo ha intervistato la presidente del Consiglio di sorveglianza di Unicoop Firenze Daniela Mori:

avatar