“Chi ruba un piede è fortunato in amore” di Dario Fo al Teatro Metastasio

Da domani  fino a domenica 19 gennaio, al Teatro Metastasio debutta, in prima assoluta, “Chi ruba un piede è fortunato in amore”, una delle più vivaci e meno conosciute commedie di Dario Fo, portata in scena da Giulia Gallo e Giovanni Guerrieri, della pluripremiata compagnia tosco-napoletana I Sacchi di Sabbia, in collaborazione con Armunia residenze artistiche. In scena Massimo Grigò, Alessia Innocenti, Annibale Pavone, Tommaso Massimo Rotella e Tommaso Taddei.

“Chi ruba un piede è fortunato in amore” è una commedia degli equivoci folle, circense, a volte scollacciata, corrosiva della morale comune, con travestimenti, equivoci e scambi di persona. Un testo dove, più che altrove, la comicità di Dario Fo assume una peculiare forma di crudeltà, di comicità beffarda. Un’opera dove la ‘trovata’ governa la struttura, come nella migliore tradizione della Commedia dell’Arte.

Partendo da un fatto di cronaca dell’epoca, la trama rocambolesca e ricca di colpi di scena racconta di un piede appartenente ad una statua romana, ritrovato in un cantiere edile e di due improbabili archeologi che vendono ai dirigenti dell’impresa il loro silenzio, in cambio di una mazzetta.

Un’immagine dello spettacolo “Chi ruba un piede è fortunato in amore”

Dietro la solita truffa all’italiana, si celano, però, le premesse di una storia in bilico tra l’amore e la mitologia, con intrighi e scappatelle intrecciati al mito di Apollo e Dafne (così si chiamano infatti i due protagonisti), il piede della statua e con esso, un marito truffato, il socio di lui, nonché amante di lei, un chirurgo estetico, un poliziotto e chi più ne ha più ne metta.

intorno allo spettacolo, giovedì 16 gennaio alle ore 19.30, nel ridotto del Metastasio, è previsto l’incontro “Senza rischio”, una introduzione/approfondimento su questo particolare allestimento, condotto dal critico Gabriele Rizza e aperto al pubblico.

Inoltre, per la replica di domenica 19 gennaio, sarà possibile prenotare il ‘servizio babysitting’, per bambini dai 5 ai 10 anni, attivo gratuitamente per i possessori di biglietto o abbonamento per lo spettacolo.

 

Info Teatro Metastasio – tel 0574 608501

feriali  ore 20.45, sabato 19.30, domenica: 16.30

avatar