Bangkok: apre biblioteca intitolata a Terzani

La biblioteca, la prima al mondo con il nome dello scrittore e giornalista ma anche il primo spazio culturale italiano a Bangkok, è stata fortemente voluta dalla sezione locale dell’associazione Dante Alighieri, sotto l’egida e il patrocinio dell’ambasciata italiana in Thailandia e dell’Unione Europea

Alla presenza della moglie Angela e della figlia Saskia, è stata inaugurata oggi a Bangkok una biblioteca italiana intitolata a Tiziano Terzani. La biblioteca, la prima al mondo con il nome dello scrittore e giornalista ma anche il primo spazio culturale italiano a Bangkok, è stata fortemente voluta dalla sezione locale dell’associazione Dante Alighieri, sotto l’egida e il patrocinio dell’ambasciata italiana in Thailandia e dell’Unione Europea. “E’ sorprendente vedere che un filo lega Firenze a Bangkok. A Tiziano un’iniziativa del genere sarebbe sicuramente piaciuta”, ha commentato Angela Terzani, che con la famiglia ha vissuto nella capitale thailandese nei primi anni Novanta, quando Terzani scrisse “Un indovino mi disse”. Al momento la biblioteca, che troverà spazio nel campus cittadino della Bangkok University, può contare su oltre 500 volumi, che aumenteranno però a breve con nuovi arrivi dall’Italia. In mattinata Angela e Saskia Terzani hanno anche visitato privatamente la “Turtle House”, dove la famiglia risiedeva nei suoi anni a Bangkok; hanno così avuto modo di riabbracciare Kamsing, custode della residenza ora come allora. La casa di legno con un laghetto, ormai circondata da palazzi di cemento in una viuzza laterale della centralissima via Sukhumvit, rischia di essere presto demolita per far spazio a un nuovo condominio.

avatar