18/ma edizione del Florence Korea Film Fest dal 23 al 30 settembre a Firenze

Florence Korea Film Fest si terrà dal 23 al 30 settembre a Firenze tra appuntamenti dal vivo e incontri virtuali . La manifestazione dedicata al cinema sudcoreano omaggia la star Cho Jin-woong, il “cattivo” del cinema coreano, con una retrospettiva dei suoi film

“Dopo vari rimandi, finalmente, sono state decise le date – ha spiegato Riccardo Gelli, ideatore e direttore del Festival – e sarà un festival diffuso, tra appuntamenti in sala e incontri in streaming. È una sfida nuova per il cinema e la prendiamo come una nuova occasione verso nuovi mercati e possibilità di godersi un festival in modo diverso nella speranza di tornare alla piena anormalità”.

Sarà in tutto e per tutto un nuovo inizio, sia per il festival sia per il pubblico: una forma ibrida che avrà incontri e proiezioni dal vivo al cinema La Compagnia e una programmazione in streaming nella sala virtuale Più Compagnia.

La manifestazione dedicherà un omaggio alla star del cinema coreano, all’attore Cho Jin-woong, la prima in Italia. Attore famoso in patria con venti anni di carriera e 50 interpretazioni tra cinema e tv, ricoprendo spesso ruoli da “cattivo”. La selezione è composta da 5 titoli: dal thriller campione d’incassi “A hard day” di Kim Seong-hun (2014) al dramma carcerario tratto da una storia vera “Man of will” di Lee Won-tae (2017) passando per l’action poliziesco sul mondo della droga “Believer” di Lee Hae-Young (2018) al corale “Intimate Strangers”, remake sud coreano del campione di incassi nostrano “Perfetti Sconosciuti” di Paolo Genovese (2018) fino alla più recente commedia “Man of man” del regista Yong-Soo in cui le strade di un avvocato in fin di vita e un gangster che vuole redimersi si incontrano (2019). “L’attore – dicono dall’organizzazione – è stato invitato in Italia e siamo in attesa di conferme in attesa di nuove disposizione per l’emergenza sanitaria”.

Il viaggio del festival racconterà, come da 18 anni a questa parte, la società coreana nelle sue trasformazioni tracciando la contemporaneità con curiosità e analizzando le contraddizioni e i successi di una cinematografia sempre di più nuova e d’attrazione soprattutto quest’anno che torna prepotentemente sul mercato internazionale con la vittoria del premio Oscar Bong Joon-oh e il suo Parasite (il regista fu ospite del festival nel 2011). Il film premio Oscar sarà proiettato al festival e il regista è stato invitato a collegarsi per un video messaggio e un saluto agli spettatori.

INFO/PROGRAMMA

0 0 vote
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments