Wet Leg: l’album omonimo è il nostro Disco della settimana.

Insieme quasi per scherzo le Wet Leg sono diventate “la band del momento” grazie ad una manciata di singoli assolutamente irresistibili. L’indie pop ai massimi livelli in un disco appena uscito per Domino.

“Volevo scrivere canzoni divertenti, non volevo assecondare troppo i sentimenti tristi, volevo scrivere cose che fossero divertenti da ascoltare e da suonare. Wet Leg, in origine, doveva essere solo divertente, ma poi arriva anche la tristezza. In quanto donna, hai molta pressione addosso, quasi come se il tuo valore si misurasse solo su quanto tu sia bella o cool. Ma vogliamo essere sciocche e un po’ volgari. Vogliamo scrivere canzoni che le persone possano ballare. E vogliamo che le persone si divertano, anche se non può essere sempre possibile.” più programmaticamente l’intento era comporre “musica triste per gente da party, e musica da party per persone tristi”.


Band rivelazione dell’anno, le Wet Leg sono una band indie rock britannica dell’Isola di Wight, fondata nel 2019 da Rhian Teasdale e Hester Chambers. La band è diventata famosa nel 2021 quando il loro singolo di debutto, “Chaise Longue”, è diventato un successo virale. Rhian Teasdale e Hester Chambers sono state presto protagoniste di show sold out in tutto il Regno Unito. L’album, registrato e prodotto a Londra da Dan Carey (produttore dei Fontaine DC) della Speedy Wunderground, è stato pubblicato l’8 aprile 2022 dia Domino ed è un tripudio “alternative pop”, con strofe terribilmente catchy, batteria incalzante e il binomio basso/chitarra in primissimo piano.

Wet Leg, l’album omonimo, è il nostro Disco della settimana.

 

 

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments