Sab 13 Lug 2024

HomeToscanaCronacaViolenza sessuale, Lucarelli e Apolloni hanno ottenuto la revoca dei domiciliari

Violenza sessuale, Lucarelli e Apolloni hanno ottenuto la revoca dei domiciliari

Lucarelli e Apolloni, i due calciatori indagati per violenza sessuale ai danni di una 22enne americana, ottengono la revoca da parte del gup livornese Roberto Crepaldi dopo solo 20 giorni di domiciliari

Sono ritornati liberi Mattia Lucarelli, figlio dell’ex attaccante Cristiano, e Federico Apolloni, i due calciatori 23enni, accusati di violenza sessuale ai danni di una studentessa americana. A revocare la misura cautelare con cui dal 13 febbraio scorso è stato imposto ai due ragazzi di non lasciare la città di Livorno è stato il gup Roberto Crepaldi, che ha ritenuto siano venute meno le esigenze cautelari. Secondo quanto risulta dalle sue parole, infatti, “in oltre 4 mesi non hanno mai violato le prescrizioni e non hanno mai avuto alcun comportamento tale da far pensare a una possibile reiterazione del reato”.

L’udienza preliminare per i due violentatori, e presieduta dal giudice Crepaldi, avrà luogo alla fine di settembre. Strategia della difesa sarà quella di accertare lo stato di alterazione della ragazza di quella notte, con l’obiettivo di stabilire quanto fosse ubriaca e se quindi fosse o meno in grado di dare il consenso.

Anche da parte della Procura è attesa una consulenza per dimostrare, a conferma della ricostruzione accusatoria, che la studentessa, per via dell’alcool, era stordita al punto da non essere minimamente lucida.

Stando all’inchiesta della Squadra mobile e del pm Alessia Menegazzo, la violenza sessuale risale alla notte tra il 26 e il 27 marzo dell’anno scorso e per la quale sono imputati anche tre amici di Lucarelli e Apolloni.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)