Viabilità: in arrivo 50 lampeggianti dedicati alla sicurezza di ciclisti e pedoni

50 nuove lanterne gialle lampeggianti saranno installate in corrispondenza di altrettanti incroci semaforizzati. Avrano lo scopo di avvisare gli automobilisti di porre particolare attenzione nelle svolte a destra dove sono presenti anche attraversamenti pedonali e ciclabili. “Ne arriveranno molti altri, sia in centro che nelle periferie”, il commento del presidente di SILFIspa Matteo Casanovi.

I primi doppi lampeggianti gialli, con i simboli di un pedone e di una bicicletta, sono stati installati nei giorni scorsi da SILFIspa in via Poliziano, per la precisione agli incrocio con viale Milton e via Lorenzo il Magnifico. Nel giro di pochi mesi, la SILFIspa installerà altri 50 lampeggianti inseriti in una campagna mirata all’aumento della sicurezza ciclabile e pedonale.

Tra le strade interessate ci saranno via Baracca, via Pistoiese, lungarno Diaz, via Alfani, via Cavour, via Ghibellina, via Verdi, via Panzani, via Pietrapiana, via Tornabuoni, viale Europa, viale Giannotti, via Erbosa, via Gran Bretagna, via di Villamagna, via Canova, lungarno Colombo, lungarno Del Tempio, via Rocca Tedalda, via degli Artisti, via Piagentina, viale Duse, via Masaccio, viale Don Minzoni, viale Mazzini, via Benedetto Marcello, via delle Porte Nuove, viale Redi, viale Aleardi, viale Ariosto, via Sestese, via delle Panche, via Forlanini, viale Guidoni, viale Matteotti, via Lamarmora, via Reginaldo Giuliani e via Aretina, oltre ad altre strade sia in centro che nelle periferie.

“Da ora in avanti, su tutti i nuovi impianti semaforici che verranno attivati o su quelli che verranno adeguati su intersezioni di questo tipo, saranno sempre installate anche queste lanterne lampeggianti, per una sempre maggior sicurezza di pedoni e ciclisti”, ha detto Giorgetti.

“Grazie a questi nuovi impianti, l’obiettivo è aumentare ulteriormente la sicurezza di chi si sposta a piedi e in bicicletta in città. I primi sono già stati installati e presto ne arriveranno molti altri, sia in centro che nelle periferie. Si tratta di dispositivi importanti per arrivare ad avere a Firenze una viabilità sempre più sicura e scorrevole. Essendo una novità, gli utenti della strada ne devono imparare a conoscere il significato e a porvi attenzione quando sono alla guida”, ha sottolineato invece il presidente di SILFIspa Matteo Casanovi.

Per il codice della strada, le luci lampeggianti gialle con il simbolo di pedone o bicicletta “possono essere adottate sugli impianti semaforici, nei casi in cui si può ammettere il conflitto tra veicoli che effettuano una manovra di svolta a destra ed i pedoni o i ciclisti che transitano sugli attraversamenti antistanti la corsia da cui ha inizio la manovra di svolta a destra dei veicoli”. E anche ciclisti e pedoni hanno la precedenza sugli attraversamenti pedonali e in caso di violazione scatta la multa da 167 euro e un taglio di 8 punti sulla patente.

Intervista di Gimmy tranquillo all’assessore alla mobilità Stefano Giorgetti.

avatar