Ue: Rossi, contro nazionalpopulismo unire tutti democratici

proporzionale

“Il nazionalpopulismo europeo lancia la sfida. Dobbiamo raccoglierla unendo tutti i democratici” queste le parole di Enrico Rossi, la sinistra “faccia della questione sociale e dell’eguaglianza il tema prioritario del suo impegno. Verrebbe da dire che questa è l’unica strategia sensata e possibile, oggi in Europa e domani in Italia” conclude il presidente della Toscana.

“Il nazionalpopulismo europeo lancia la sfida. Dobbiamo raccoglierla unendo tutti i democratici”. Lo scrive su facebook il presidente della Toscana, Enrico Rossi, all’indomani dell’incontro tra Salvini e Orban che, aggiunge “fa chiarezza”.

“Oggi in Europa e domani in Italia”, prosegue il governatore “Salvini e Orban hanno parlato di alleanze per le elezioni europee, con l’obiettivo di costruire una grande intesa politica di estrema destra xenofoba, nazionalista populista e illiberale, che va dai popolari fino ai neofascisti e alla Le Pen, e che, vincendo, possa “escludere i socialisti” dal governo dell’Europa e, ovviamente, i liberali e la sinistra”.

“Per battere questo disegno nefasto occorre un’ampia alleanza che vada dai socialisti, ai liberali, ai democratici fino a Tsipras e Podemos”, aggiunge Rossi convinto che debba avere come programma “di costruire un’Europa Federale, aperta, democratica e sociale, attenta ai diritti dei giovani e dei lavoratori. Un’Europa autonoma, libera dalle interferenze di Trump e di Putin, che vogliono distruggerla, e da eccessi di condizionamento dei cinesi, che vogliono comprarla”.

“Questa è la scelta politica da fare. Non capirlo è da miopi o peggio da idioti, nel senso, etimologico, di chi sta da sé, chiuso nel suo particolare, e quindi non capisce. Quando sono in ballo i valori fondamentali della nostra civiltà democratica europea, unirsi tra diversi e batterci insieme è un dovere morale a cui nessun democratico può sottrarsi”. sottolinea il presidente della Toscana.

“Solo così potremo provare a sconfiggere il nazionalpopulismo europeo o, in ogni caso, essere almeno all’altezza della sfida. La sinistra, dentro questa alleanza, faccia della questione sociale e dell’eguaglianza il tema prioritario del suo impegno, come in passato è stato e come deve tornare ad essere. Verrebbe da dire che questa è l’unica strategia sensata e possibile, oggi in Europa e domani in Italia”, conclude Rossi.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments