Traffico Firenze: ghiaccio, Tir, un torrente esondato e dopo la neve arriva la paralisi

traffico

Forse qualcuno avrà pensato, si stava meglio ieri con la neve, nell’affrontare la giornata di traffico, code e blocchi che oggi ha caratterizzato le principali arterie viarie intorno a Firenze.  Traffico in tilti infatti a causa del ghiaccio, del filtraggio dei Tir, dell’esondazione di un torrente e di un incidente mortale sull’A1.

Dopo la quiete della neve la tempesta del ghiaccio, potremmo sintetizzare così  i due giorni totalmente differenti per quanto riguarda il traffico su gomma. Sì perché se per i pendolari la giornata della nevicata di ieri è stata caratterizzata da cancellazioni e ritardi, per gli automobilisti la giornata campale è stata oggi.

Il ghiaccio, ha reso difficile la circolazione sulle autostrade e in città.  Sin dalle prime ore del mattino abbiamo segnalato grazie anche ai nostri ascoltatori code all’altezza di alcuni caselli dell’A1 come Certosa in uscita dalla Firenze Siena  e  a Scandicci e all’allacciamento con l’A11. A mandare in tilt il traffico i tir incolonnati all’ingresso dell’autostrada, a causa dei filtraggi effettuati per il maltempo dalla polstrada all’altezza del casello di Firenze Nord, lungo la Fi-Pi-Li,  la superstrada Siena-Firenze e  lungo la direttrice che introduce all’autostrada all’altezza del casello di Calenzano.
E siccome i guai non vengono mai da soli, al disagio per il ghiaccio ci si è messa pure la chiusura per alcune ore di una corsia all’incrocio tra viale IX Agosto e viale Guidoni, in entrata, per l’incendio di un cavo dell’alta tensione sotto la carreggiata danneggiando parzialmente l’asfalto e  l’esondazione di un torrente nella zona di Firenze Scandicci, che ha interessato parzialmente anche l’autostrada provocando 11 km di coda.
Incolonnamenti anche nella zona di Peretola, lungo il viadotto dell’Indiano in entrambe le direzioni, all’altezza di via Pisana e via Baccio da Montelupo. Forti disagi anche nella zona del Galluzzo, in entrata verso Firenze, e del piazzale Michelangelo.

Disagi alla viabilità anche fra Prato e Firenze e tra Pistoia e Firenze Ovest.  A metà mattinata stante la situazione critica la polstrada Toscana ha invitato i conducenti di mezzi pesanti diretti verso Nord a utilizzare le autostrade A11 e A12, dove non c’era il  divieti di transito, evitando la A1 dove poco dopo le 10:00, nel tratto tra Chiusi e Valdichiana verso Firenze, c’è stato anche un incidente mortale: un’auto ha tamponato un mezzo pesante fermo in una coda.

Regolare invece la circolazione dei treni, ad eccezione della linea Arezzo-Firenze, dove alcuni convogli hanno subito ritardi. L’assessore ai trasporti, Vincenzo Ceccarelli, ha inviato una lettera ai vertici di Fs per denunciare le carenze “palesi e gravi” nella comunicazione agli utenti registrate in questi giorni in cui il servizio ferroviario regionale è stato messo a dura prova dall’ondata di maltempo.

avatar