Toscana: firmato accordo per potenziare turismo accessibile

Toscana
Stefano Ciuoffo ed Enrico Rossi

Potenziare e migliorare il turismo accessibile in Toscana: è quanto prevede l’accordo firmato oggi nella sede della Regione dalla cooperativa sociale The plus planet, tramite la divisione Accessible tourism e Handy superabile, associazione che si occupa di disabilità e turismo.

La collaborazione punta a offrire alle persone con esigenze speciali vacanze in Toscana senza barriere e progettate su misura: dal mare alle mete culturali, dallo sport al divertimento. L’accordo prevede la creazione di pacchetti e offerte su misura che saranno reperibili online sui siti delle associazioni. Secondo quanto spiegato dalla Regione sono quasi 140 milioni (secondo uno studio Ue) le persone con bisogni speciali in termini di mobilità, comprese persone disabili e anziani; dato destinato a salire fino a 155 milioni entro il 2020. Inoltre si stima che ogni anno il settore turistico in Europa perda 142 miliardi trascurando le esigenze di queste categorie.

“Handy superabile – ha spiegato il suo presidente Stefano Paolicchi – mette a frutto la propria esperienza per arricchire il ventaglio di proposte turistiche adatte a tutte le esigenze e per offrire una scelta sempre più ampia”.

“Il progetto Accessible tourism – ha detto il direttore di The plus planet Leonardo Sorelli – nasce dall’esigenza di offrire un prodotto accessibile per aprire ai nostri clienti con disabilità le porte della Toscana e dell’Italia”. L’accordo tra le due realtà è stato firmato alla presenza dell’assessore regionale al Turismo Stefano Ciuoffo.

“Avere una Toscana senza barriere e accessibile per tutti i tipi di visitatori è il nostro obiettivo”, ha commentato l’assessore Ciuoffo. “Nella nuova legge regionale abbiamo già inserito gli obblighi alle strutture ricettive per fornire ausilio ai diversamente abili e la comunicazione dei servizi offerti. Ma voglio rilanciare questo impegno proponendo ai Comuni di adottare altre misure come, ad esempio, l’esenzione dalla tassa di soggiorno”.

Sentiamo l’assessore Ciuoffo nell’intervista di Lorenzo Braccini.

 

avatar