Mar 18 Giu 2024

HomeMusicaConcertiSubsonica a Controradio. Ascolta l'intervista! 🎧

Subsonica a Controradio. Ascolta l’intervista! 🎧

“Realtà Aumentata” è il 10° album dei Subsonica, un album manifesto che racconta il presente con lo stile inconfondibile che caratterizza il gruppo dal 1996. Samuel e Max Casacci lo hanno presentato negli studi di Controradio in compagnia di Giovanni Barbasso e Giustina Terenzi.

Ascolta l’intervista:

Il disco è stato anticipato dai singoli “Pugno di Sabbia”, “Mattino di Luce” e “Adagio”, quest’ultimo parte della colonna sonora originale – scritta e composta dalla band – dell’omonimo film di Stefano Sollima, uscito nelle sale il 14 dicembre e presentato all’80esima Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia, dove il gruppo è stato insignito del Premio speciale Soundtrack Stars Awards.

“Realtà aumentata” è un album di undici canzoni scritte nell’arco del 2023, che hanno assorbito molta realtà nei suoni, nei ritmi e nelle parole. Una realtà i cui effetti, nel corso degli ultimi anni, sono aumentati in modo tangibile. Una realtà che ci ha chiusi in casa per
mesi rivelando tutte le fragilità di un presente globalizzato, che ci espone ad effetti climatici estremi, che è tornata a sconvolgerci con le guerre e che bussa ai nostri confini con un quotidiano carico di miseria, speranza e disperazione. Una “realtà aumentata” alla quale, paradossalmente, abbiamo iniziato a rispondere con crescente dispercezione tra negazionismi, letture distorte, fughe virtuali e carenza di umanità. Questa “realtà aumentata” sembrerebbe spingerci verso un isolamento individuale e individualista, anziché suggerire azioni e risposte collettive, le uniche in grado di proteggerci da quando abitiamo questo pianeta.
Le canzoni del disco zoomano tra pixel di quotidianitĂ  e visioni cosmiche, tra energie luminose e penombre, tra presente e futuro, viaggiando sempre su un binario ritmico avvolgente.

La copertina dell’album è realizzata dal designer e visual artist Marino Capitanio che cosĂŹ descrive il processo creativo: “Per la copertina dell’album mi sono ispirato al brano “Africa su Marte”, creando una fusione tra le radici terrestri e le visioni cosmiche. In questo intreccio, la realtĂ  aumentata diventa una metafora di espansione oltre i confini dell’immaginazione. È un equilibrio tra il familiare e l’ignoto, tra il tangibile e l’astratto.”

I Subsonica (che hanno mosso i primi passi al Rock Contest!) onorano il traguardo della decima release con un album manifesto che racconta il presente, toccando temi attuali attraverso diversi angoli di lettura, in un universo musicale vario e sorprendente, ma con lo stile inconfondibile che caratterizza il gruppo dal 1996.

Il prossimo aprile saranno live sui palchi dei principali palazzetti italiani con SUBSONICA 2024 TOUR. La tournée, prodotta da Live Nation, partirà il 3 aprile dal PalaUnical di Mantova per proseguire il 4 aprile al Forum Assago di Milano, il 6 aprile alla Zoppas Arena Conegliano (TV), l’8 aprile al Palazzo dello Sport di Roma, il 10 aprile all’Unipol Arena di Bologna, l’11 aprile al Mandela Forum di Firenze per chiudere il 13 aprile all’Inalpi Arena di Torino. Radio Capital è la radio ufficiale del tour .

I Subsonica nel 2024 sono una band che ha visto il mondo cambiare radicalmente più volte, ma che ha mantenuto la percezione di ciò che non cambierà mai. Per esempio il live “vissuto come momento di fortissima connessione tra di noi e tra noi e il resto delle persone che, seguendoci, scelgono di fare parte di una storia che continua a essere scritta su ogni palco, ad ogni singolo e irripetibile concerto”.

Questo il “trak by track” che racconta l’album nelle parole della band:

CANI UMANI
Relazione tossica / annullamento / perdita di sĂŠ / impotenza / dipendenza / morale patriarcale / catene / vergogna / dolore / espiazione / liberazione / fede / rinascita.

MATTINO DI LUCE
Equilibrio instabile/ orientamento sessuale / disforia di genere / prigionia / pregiudizi / dogmi / senso di colpa / nebulose di gas e polveri / trasformazione / nascita di una stella / metamorfosi / transizione / diritti / coraggio / riconoscersi / ricerca di pace.

PUGNO DI SABBIA
SocietĂ  che invecchia / nostalgie del passato / tradizionalismi / ideologia / chiusura / sostituzione etnica / teorie del complotto / un milione di giovani italiane e italiani di seconda generazione / futuro / sogni difficili / razzismo / cittadinanza negata / identitĂ  negate.

UNIVERSO
Relazione difficile, con persona in perenne conflitto con se stessa e con il mondo / spazio infinito / microscopiche architetture della vita / lo sfrecciare della gente / tempo che sfugge / esistenza / sentimenti / invisibilitĂ  quotidiana / speranze riposte in ogni singolo gesto.

NESSUNA COLPA
La colpa nell’essere nati in angoli di mondo sbagliati / guerre / carestie / persecuzioni / fuga / ricerca di condizioni accettabili / indifferenza / mercato dell’odio / consenso politico / capitalizzazione di potere sulla pelle degli ultimi / tragedie quotidiane / speculazione / autoassoluzione.

MISSILI E DRONI
CiviltĂ  della performance /ambizione / competizione / visibilitĂ  / aggressivitĂ  / arrivismo / rinuncia / estraneitĂ  / abbandono / dissoluzione.

SCOPPIA LA BOLLA
Demagogie / semplificazioni / relazioni problematiche con la realtà / complottismi / negazionismi / polarizzazioni indotte / settarismi / violenze verbali / discredito dell’informazione / indebolimento della democrazia nell’epoca dei social.

AFRICA SU MARTE
Africa / Anni 60 / Zambian Space Program / Edward Makuka Nkoloso progetta di inviare sulla Luna e su Marte “Afronauti” su razzi d’alluminio per battere U.S.A. e U.R.S.S. nella conquista dello spazio / follia / retrofuturismo / attuale scomparsa di forme di utopia / tramonto di sfide e sogni collettivi / frammentazione / individualismo / vulnerabilità / mondo sempre più fragile.

GRANDINE
Estate / temporale / una relazione improvvisa / attrazione / la sensualitĂ  del disordine / cittĂ  / stravolgimenti climatici.

VITILIGINE
Una storia intimamente personale / cose non dette, non risolte / incremento delle patologie autoimmuni / il corpo che parla / la voglia di guarire.

ADAGIO
Cinema / colonna sonora / noir / Roma in fiamme / distopia climatica / black out / Sollima / titoli di coda.

SPINGI (2023) è un’opera interattiva che porta l’attenzione sul tocco, la pressione e la perturbazione di uno stato di quiete. Una tela bianca diventa la superficie di controllo di un’opera audiovisiva. Chiunque può toccare la tela per creare un’esperienza immersiva. I visuals sono stati curati da Riccardo Akasha Franco Loiri del collettivo High Files Visuals.

RADENTE (2023) è un’installazione con l’obiettivo di esplorare l’uso del corpo e dell’equilibrio come strumenti che trasformano l’ambiente circostante. Dei fasci di luce, controllati dal baricentro dell’ospite che si muove liberamente su una pedana, modificano il paesaggio visivo e sonoro.

 

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)