Sospetta intossicazione monossido, soccorsi bimbo e genitori

Firenze
Foto di repertorio

Sospetta intossicazione da monossido di carbonio a Livorno, una coppia con un bambino ricoverati in codice giallo. Due anziani intossicati a Pietrasanta

Una famiglia di tre persone, padre, madre e il figlio di due anni, ricoverati all’ospedale di Livorno in codice giallo. La causa è una sospetta intossicazione da monossido di carbonio.

A dare l’allarme ai vigili del fuoco il 118, intervenuto nell’abitazione per soccorrere la coppia e il bambino intorno alle 4.30 con i volontari della Misericordia. Il personale dei vigili del fuoco è arrivato sul posto con una squadra e ha provveduto ad effettuare misurazioni strumentali. Questo per verificare la presenza di monossido nell’abitazione avviando gli accertamenti di indagine del caso.

Due anziani coniugi intossicati da monossido di carbonio nella loro abitazione a Solaio, frazione del comune di Pietrasanta (Lucca). La coppia è stata soccorsa intorno alle 5: marito e moglie sono stati trasportati al pronto soccorso dell’ospedale Versilia in codice giallo. Da quanto spiegato l’intossicazione sarebbe stata causata da una perdita nel tubo di scarico della stufa a legna della loro casa. Sul posto sono intervenuti l’auto medica e una ambulanza della Misericordia di Marina di Pietrasanta, i vigili del fuoco e i carabinieri.

avatar