Scritte contro Ministero dell’interno, Matteo Salvini

Matteo Salvini.

Firenze, in via Lungo l’Affrico, angolo con via del Pino è apparsa una scritta contro l’attuale Ministro dell’interno, Matteo Salvini.

Sugli insulti sul muro a Matteo Salvini, vergati con una bomboletta spray nera e firmati semplicemente da una falce e martello, ci arriva un comunicato dell’ufficio stampa provinciale della Lega che riportiamo nella sua versione integrale: “Quando non ci sono argomenti validi, quando la storia ha sconfitto il comunismo, quando non si ha una visione sulle problematiche dei cittadini, non rimane altro che offendere. E per di più si usa a suggello di questa pochezza un simbolo inquietante, che ovunque è sinonimo di dittatura, povertà e morte.
La Lega dalle più piccole amministrazioni alla gestione del paese, basa il suo operato su una idea di società, affronta i problemi concreti, raddrizza le storture ereditate dagli altri. La Lega non offende l’avversario politico, chiunque esso sia. Idee non ingiurie. Ma non siamo sorpresi, corollario di questo modo di intendere l’agone politico è l’aggressione verbale e fisica dei nostri gazebo. Noi siamo tranquilli la gente inizia a capire chi è veramente democratico e a chi sta veramente a cuore la democrazia, quella vera”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments