Scoca, progressività fisco principio basilare

scoca

 “La Costituzione è un faro e ritengo sia ancora un testo molto valido: alcuni punti andrebbero modificati, ma nei sui principi è ancora validissimo”. Lo ha detto Franco Gaetano Scoca, giurista e figlio di Salvatore Scoca, membro dell’Assemblea costituente,
intervenendo a un incontro sui 70 anni della Costituzione organizzato dal Circolo Andreoni e dall’associazione Articolo 53.

“L’Articolo 53 – ha spiegato Scoca – è uno degli articoli che caratterizzano la Costituzione: con il principio della capacità contributiva si intendeva dare anche un assetto di carattere
sociale, oltre che economico, al prelievo tributario. Cosa che non era affatto scontata perché c’erano delle forze, così come oggi, che tendevano a superare il concetto della progressività del prelievo, che è secondo me un principio sacrosanto. Per lo meno per quello che diceva mio padre, il prelievo non dovrebbe colpire quello che è necessario per vivere. Quello che è necessario per vivere deve essere a disposizione della famiglia,
sul resto bisogna invece contribuire alle spese di tutti”.
All’incontro sono intervenuti, tra gli altri, Stefano Merlini, ordinario di Diritto costituzionale all’Università di Firenze, Sandra Bonsanti, presidente dell’associazione Libertà e
Giustizia.

guest
1 Comment
vecchi
nuovi i più votati
Inline Feedbacks
View all comments
roberto
roberto
4 anni fa

Molto stringato! Nel pomeriggio c’è stata la vera discussione sull’articolo 53 della Costituzione!
Leggendo il verbale n° 130 dell’Assemblea Costituente si è capito benisismo che le spese occorrenti per il normale svolgersi della vita quotidiana non sono tassabili, e che L’IVA e le Accise pagate su queste spese, devono essere rese progressive in rapporto alla capacità contributiva effettiva. Questa si ricava dalla somma dei: redditi globali personali effettivi e comunque conseguiti( da capitale,
da ogni tipo di rendita da lavoro etc.etc) e da tutte quelle spese comprensive dei tributi pagati di carattere primario e sociale e che,quindi,non rappresentino un evidente lusso! Sulla differenza redditti/spese citati/e si applicano aliquote impositive progressive!
On.le Scoca relatore per i 2 commi dell’articolo 53 della Costituzione:” La progressività deve essere effettivamente operante. Si può discutere la misura della progressione. No il principio”!Ass. Cost. 23 maggio 1947!