Sanità: Intervento da 15 milioni per ristrutturare San Giovanni di Dio

operaio

Stefania Saccardi, assessore al diritto alla salute, ha presentato questa mattina il progetto per  per recuperare il vecchio ospedale in Borgo Ognissanti e trasferire lì, nel 2022, tutti gli uffici dell’assessorato regionale al Diritto alla salute, welfare e sport.

Oltre 15 milioni di euro per la sanità che serviranno per realizzare, al rifacimento delle facciate, del tetto e dell’ingresso monumentale anche nove sale, un auditorium da 90 posti e una mensa. Al vaglio, anche la trasformazione della ex chiesa dell’ospedale in un grande auditorium, progetto che sarà legato all’interesse per la struttura da parte della città e dei tanti hotel della zona.

“L’ex ospedale – ha spiegato Saccardi, assessore alla sanità – è una struttura di grande pregio ma che cade a pezzi. Nell’impossibilità di metterlo sul mercato abbiamo deciso di ristrutturarlo. Entro maggio 2020 completeremo il rifacimento delle facciate, del tetto e dell’ingresso monumentale con un investimento da 1,5 milioni di euro”.

Il progetto di recupero che consentirà di lasciare gli uffici di via Alderotti, per i quali viene pagato un affitto di oltre 700mila euro l’anno prevede che “nel 2022 sia completata la ristrutturazione dell’intero ospedale, con un intervento di circa 14 milioni di euro, di cui tre dall’assessorato, necessario per trasferire qui gli uffici”.

“Negli oltre 10mila metri quadrati troveranno spazio – prosegue l’assessore – le 371 postazioni di lavoro necessarie e potremo ospitare anche ambulatori per medici di medicina generale e pediatri di libera scelta, che potranno così trovare spazi per ambulatori vicino al centro, e associazioni che operano nel campo socio sanitario; su questo – conclude Saccardi – c’è già un accordo con la Fondazione Bacciotti”.

avatar