Rossi, bambini fuori ma niente giochi con amici

Rossi

Firenze, non è un problema uscire “se un bambino ha bisogno di fare dieci passi”, ma “magari starei attento a non farlo incontrare con gli amici” per giocare. Lo ha detto Enrico Rossi, presidente della Regione Toscana, intervenendo a Centocittà su Radio 1 a proposito della circolare del ministero dell’Interno che chiarisce alcune norme per il contrasto alla diffusione del Coronavirus.

“Bisognerebbe che queste circolari venissero più dal ministero della Sanità”, ha aggiunto Rossi. “Non sono un epidemiologo – ha proseguito il governatore toscano – parlo per esperienza. I bambini possono diventare portatori, e leggevo che gli esperti rilevavano una differenza, sul fatto che l’infezione colpisca soprattutto la popolazione più anziana. Credo che queste cose vadano applicate con una certa ragionevolezza da parte di tutti”.

In generale, secondo Rossi, “credo sia bene adottare accorgimenti, mettersi le mascherine se ci sono, uscire in determinate ore, non allontanarsi. Il popolo italiano ha reagito bene a tutte queste direttive, a parte la fuga che c’è stata ai primi di marzo dalla Lombardia verso la Toscana e il sud, per il resto mi pare che ci siano stati comportamenti corretti”.

0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments