Sab 13 Lug 2024

Homeelezioni 2024Comunali Firenze 2024Ballottaggio, Schmidt: "Ci sosterrà Firenze RiBella"

Ballottaggio, Schmidt: “Ci sosterrà Firenze RiBella”

La coalizione per Eike Schmidt sindaco annuncia l’apparentamento con RiBella Firenze, una lista civica che ha avuto lo 0,57% dei voti al primo turno delle Comunali di Firenze sostenendo la candidatura di Francesca Marrazza (1.005 voti).

“A nome mio e di tutta la coalizione Eike Sindaco do il benvenuto a Francesca Marrazza e alla lista RiBella Firenze – afferma lo stesso Schmidt in una nota -. Durante la campagna elettorale ho apprezzato l’energia e la voglia di cambiamento suo e delle donne e degli uomini che hanno sostenuto la candidatura di Francesca, vera fiorentina che dopo aver girato il mondo è tornata nella sua città. RiBella Firenze si è battuta con coraggio e spirito autenticamente fiorentino. Ci unisce il desiderio di cambiare volto alla nostra città, recuperare i danni commessi dal Pd e difendere Firenze da scelte scellerate che devasteranno interi quartieri, a partire dal Campo di Marte”. “Pur mantenendo la nostra indipendenza, appoggiamo la candidatura di Eike Schmidt – afferma Marrazza -. Lo facciamo per continuare le battaglie dei comitati per la sicurezza, il verde pubblico, e soprattutto la revisione del progetto della tramvia al Campo di Marte e in tutto il Quartiere 2 e salvaguardare il quartiere e il suo verde. Quello che chiediamo a tutti è di mettere da parte divisioni e ideologie e unirci per il bene della città”.

Proprio riguardo al quartiere di Campo di Marte, Paolo Bambagioni, candidato più votato della Lista civica Eike Schmidt Sindaco, la quale ha raggiunto il 10%, in una nota sottolinea di aver “lavorato a due idee concrete per una parte importante della città come Campo di Marte, nell’ottica di una Firenze policentrica”. “La prima – riassume – permette di trovare una soluzione per lo stadio comunale Artemio Franchi, specchio fedele di una gestione inqualificabile, finita a carte bollate. La nostra idea per il Franchi è trasformarlo in un vero centro di produzione artistica e culturale, salvaguardando un gioiello dell’architettura del Novecento, ovviamente facendo con la Fiorentina uno stadio nuovo adeguato alle esigenze. Questo sì, proprio per le sue caratteristiche, può essere lo spazio della contemporaneità a Firenze che tanto manca, perché bisogna studiare il passato ma anche pensare con nuove forme e nuovi linguaggi”. “La seconda – prosegue Bambagioni – riguarda come far arrivare la tramvia al Campo di Marte: non in modo invasivo e impattante come ha deciso l’attuale amministrazione ma utilizzando i binari ferroviari già esistenti, salvaguardando gli alberi e i posti auto”. “La differenza – rimarca Bambagioni – tra la conservazione impersonata da Funaro e il cambiamento di Eike Schmidt è, non solo nelle idee alternative ma soprattutto nella credibilità con la quale si possono portare avanti”. “Se continueranno a gestire male la città e un quartiere come Campo di Marte, sicuramente ci saranno meno posti auto, meno alberi, un trasporto pubblico meno efficiente, un monumento abbandonato, un rapporto definitivamente rotto con la società Fiorentina. Con Eike Schmidt sindaco e suoi collaboratori, che hanno esperienza manageriale e capacità, tutto questo non succederà: porteremo in fondo progetti reali e veramente utili”.

Rock Contest 2023 | La Finale

Sopravvissute, storie e testimonianza di chi decide di volercela fare (come e con quali strumenti)