Restarters Firenze, “Quando non sappiamo aggiustare un oggetto è come se non fosse nostro”

Foto concessa da Restarter Firenze

Gli oggetti elettronici e gli elettrodomestici sono sempre più difficili da aprire e da riparare, incrementando la quantità di rifiuti elettronici prodotti. Restarters Firenze promuove il riuso e la riparazione per tornare ad affezionarsi agli oggetti.

“Quando non sappiamo aggiustare un oggetto è come se non fosse nostro”, Restarters Firenze è un gruppo di attivisti che promuove il riuso contro l’obsolescenza programmata: tornare ad affezionarsi agli oggetti per ridurre l’impatto sull’ambiente. I telefonini e i tablet che non funzionano vengono raccolti per aggiustarli o dargli nuova vita con sistemi operativi più leggeri. Quando non è possibile i materiali vengono devoluti in beneficenza per i progetti del Jane Goodall Institute.
Il diritto alla riparazione è stato appena riconosciuto dal Parlamento Europeo con un voto che apre la strada a norme per estendere la durata di vita dei prodotti.
Inoltre, dal 2021 entreranno in vigore i regolamenti ecodesign: a garanzia della riparabilità dei prodotti elettronici che dovranno essere pensati per essere smontati e riparati.
Per consegnare i telefonini e tablet rotti o non funzionanti a Restarters Firenze si può mandare una mail a info@restartersfirenze.it
Sentiamo Gianni Trippi di Restarters Firenze intervistato da Monica Pelliccia
0 0 votes
Article Rating
guest
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments